Ricezione canali Rai in alta Langa: il Consiglio regionale approva l’ordine del giorno di Marello. «Per fermare lo spopolamento della montagna garantiamo ai giovani connessione e tv».

Nella seduta di martedì del Consiglio regionale è stato approvato l’ordine del giorno 137, “Difficoltà di ricezione dei Canali Rai in Alta Langa e in altre aree collinari e montane in Piemonte”, presentato da Maurizio Marello, che impegna la Giunta regionale “ad attivarsi presso ogni competente sede per risolvere il problema che crea disagio a moltissimi cittadini piemontesi che, pur pagando il canone, non sono messi in condizione di usufruire con regolarità dei servizi televisivi Rai”.
Da tempo si segnalano infatti disservizi nel segnale Rai in alta Langa (in particolare per quanto riguarda Rai 3) a cui si aggiungono difficoltà nelle Valli di Lanzo e in altri territori montani del Piemonte.
«Il problema esiste da anni e purtroppo persiste», ha dichiarato in Consiglio Regionale Maurizio Marello, «Ho chiesto alla regione di attivarsi presso la Rai affinchè si cerchi qualche soluzione. Tanti utenti purtroppo pagano il canone ma non riescono a vedere i canali Rai, in particolare Rai 3 che divulga anche le attività di questo Consiglio regionale. Si parla molto del rischio di spopolamento della montagna e credo che un primo obiettivo da raggiungere in tal senso sia aiutare i giovani a rimanere mediante la garanzia di una connessione internet e di un servizio televisivo funzionante».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.