Marello: «E’ uno sciacallaggio politico paragonare la situazione di Saluzzo a Caltanissetta e Porto Empedocle. Le Dichiarazioni di Demarchi e Preioni sono vergognose».

«E’ vergognoso paragonare la situazione che si sta verificando in alcuni porti italiani con quanto sta accadendo in queste ore a Saluzzo: in primis poiché i lavoratori di Saluzzo non sono immigrati clandestini sbarcati in modo incontrollato, come dichiarato dai Consigliere Alberto Preioni e dal Consigliere Paolo Demarchi, bensì lavoratori regolari che garantiscono l’attività della raccolta della frutta, assai importante per il territorio piemontese».

Con queste parole il Consigliere Maurizio Marello commenta le dichiarazioni rilasciate in un comunicato stampa dagli esponenti di Lega Salvini Piemonte.

«La questione dell’accoglienza di operatori per la raccolta della frutta era stata sollevata, oltre che dal sindaco di Saluzzo e dai sindaci del territorio, anche da me il 25 maggio in Consiglio Regionale con un’interrogazione a risposta immediata nella quale rimarcavo possibili difficoltà durante la raccolta nel garantire accoglienza e sicurezza sanitaria. Molto è stato fatto, perché sono seguiti accordi con Prefettura e Regione Piemonte, è stato nominato un commissario che trattasse direttamente la situazione, ma del problema si era ben consapevoli. Penso che a sottovalutarlo, forse, sia stata la maggioranza in Consiglio Regionale, dal momento che, a seguito dell’interrogazione mi fu risposto che per l’anno in corso, fossero sufficienti gli italiani per raccogliere la frutta».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.