AGRICOLTURA. CANALIS E MARELLO (PD): «SUL SEMAFORO ANTI SMOG LA GIUNTA CIRIO HA SBAGLIATO TEMPI E MODI».

Monica Canalis e Maurizio Marello (Pd): «Il 26 febbraio è uscita una Delibera della Giunta Regionale, con decorrenza 1 marzo, senza preavviso e concertazione preventiva. Mondo dell’agricoltura preso alla sprovvista».
«Proprio in un periodo dell’anno in cui è particolarmente intenso l’abbruciamento delle stoppie e lo spargimento dei liquami nei campi, è arrivata come un fulmine a ciel sereno la Dgr della Giunta Cirio sulla qualità dell’aria, denominata “Semaforo del protocollo operativo antismog”, che cambia, ad esempio, le regole sullo spandimento dei reflui. Una decisione calata dall’alto, senza concertazione e informazione preventiva. La modifica era attesa per settembre, non per il primo marzo! I dubbi non riguardano quindi i contenuti, ma i modi e i tempi di un provvedimento così impattante. Insieme ai Sindaci dei più grandi comuni cuneesi, chiediamo di considerare una sospensione della Dgr per avviare un confronto, volto tra le altre cose a introdurre una differenziazione tra territori montani e di pianura all’interno dei Comuni oggetto dei provvedimenti regionali. Dopo due anni di ritorno al passato, con provvedimenti lassisti sugli abbruciamenti come nel 2020, la Giunta Cirio si è improvvisamente scoperta ambientalista, senza però avvertire gli attori del territorio. Così non si fa: si recuperi in fretta il metodo della concertazione».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.