VINCEREMO e GOVERNEREMO!

Carissimi,
per prima cosa voglio ringraziarvi per lo straordinario risultato raggiunto che ci ha portati al ballottaggio del prossimo 21-22 giugno. Il clima negativio generale e quello locale “avvelenato” dalla campagna di Castellengo non hanno intaccato la nostra proposta che è stata votata da 8.062 cittadinini albesi.

Adesso dobbiamo mettercela tutta, recuperare i pochi voti di distanza da Castellengo e vincere al secondo turno, cosa questa alla nostra portata.
Castellengo, infatti, a mio parere, ha già fatto il pieno di tutti i suoi voti, mentre noi possiamo ulteriormente ottenere la fiducia di quei cittadini che hanno votato altri candidati a Sindaco e recuperare quei voti che sono stati dati indirettamente a Castellengo attraverso i suoi candidati consiglieri. E poi il ballottaggio è una storia nuova, un confronto a due.

Non facciamoci intimorire da una interpretazione che è uscita oggi sui giornali secondo la quale, avendo le liste di Castellengo superato (sia pure di poco) il 50%, in caso di nostra vittoria, non scatterebbe il premio di maggioranza e questo determinerebbe un consiglio comunale diviso a metà. Noi riteniamo che il premio di maggioranza ci sia, posto che le liste di Castellengo non hanno superato il 50% di tutti i voti validi espressi (non solo quelli dati alle liste), interpretazione questa ben più ragionevole, che va nella direzione della governabilità, così come ha avuto modo di sostenere, tra l’altro, il Consiglio di Stato.

In ogni caso è bene ricordare a tutti che al ballottaggio non si elegge il Consiglio Comunale, ma il Sindaco e gli albesi ci hanno detto che vogliono il rinnovamento. Iniziamo a vincere e poi eventuali altri problemi li affronteremo e li risolveremo nell’interesse della città.

Grazie ancora e “avanti per Alba!”

Maurizio Marello

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Nicola Nada ha detto:

    Mi sembra un commento ragionevole ad una situazione pasticciata “all’italiana” in cui una cosa semplice come il premio di maggioranza finisce in un guazzabuglio di interpretazioni in cui ognuno legge cosa vuole e la matematica diventa un’opinione.
    Cercheremo di fare il nostro meglio per spiegarlo.
    Buon lavoro a tutti
    Nicola Nada

  2. eugenio ha detto:

    siamo fiduciosi ma l astampa oggi faceva capire che eleggeer marello e’inutile sono di parte??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *