Serata sulla sclerosi multipla: «Priorità della pubblica amministrazione deve essere la persona»

Sabato 24 novembre al Teatro Sociale “G. Busca” di Alba è andata in scena “La sclerosi multipla copre le nostre emozioni. Smascheriamola per vivere … non sopravvivere”. Una bella serata di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore della lotta contro la sclerosi multipla e per migliorare la vita delle persone affette da questa malattia. Organizzata dalla sezione provinciale AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) di Cuneo, l’evento ha avuto il patrocinio del Comune di Alba e la collaborazione del Teatro Sociale insieme all’Associazione “Terapia d’Arte”.

Ad aprire l’incontro coordinato da Livio Oggero, volontario AISM di Cuneo, il saluto del Sindaco di Alba Maurizio Marello: «Abbiamo convintamente dato il patrocinio a questa importante manifestazione – ha dichiarato il Sindaco Marello – e lo abbiamo fatto come tutte le volte che apriamo questo teatro per momenti che non sono semplicemente ludici,  ma anche per manifestazioni importanti utili ad affrontare problematiche con una certa serietà, come questa sera, grazie alla disponibilità di questi artisti. Voglio ringraziare l’AISM di Cuneo in quanto alla parte ludica e al divertimento si accompagna l’approfondimento iniziale ma soprattutto un’attività volta al raccoglimento dei fondi. Questo è un momento di difficoltà che stiamo attraversando come paese, come enti locali. I tagli purtroppo colpiscono pesantemente il mondo dei più deboli e la ricerca scientifica che sappiamo essere determinante per la cura e la prevenzione di m alattie particolari come questa. E quindi diventa davvero fondamentale che, in un periodo così difficile, si muova la sensibilità, la solidarietà perché non si può abbandonare la ricerca, sarebbe come tornare indietro. Ma serve anche che la pubblica amministrazione, gli enti locali diano delle priorità. E la priorità in assoluto deve essere la persona, soprattutto la persona che ha bisogno. E allora penso all’assistenza, alla sanità, alla ricerca che, invece, purtroppo sono le prime ad essere intaccate, perché forse, come si sa, i deboli non fanno la voce grossa».

Il Sindaco Marello ha poi ringraziato anche i tanti volontari presenti in sala. «Alba – ha affermato Maurizio Marello – è famosa, per il tartufo, per i vini, abbiamo avuto un autunno pieno di turisti, ma ha anche una ricchezza nell’ambito del volontariato che è enorme. Abbiamo delle eccellenze nel campo della solidarietà straordinarie e sono quelle che garantiscono una comunità coesa che nel nostro piccolo continua ad essere grande. Grazie!». 

All’evento anche gli interventi di Michele Dotta, Vicedirettore Neurologia ASL CN2 di Alba e Sara Dalmasso Presidente Provinciale e Consigliere nazionale AISM. Poi la seconda parte dell’incontro con la commedia (dedicata a Claudio) “L’ospizio nello spazio – Si sa ma non si dice. Quel che non si sa e quel che non si dice dell’invalidità” rappresentata dalla compagnia dell’Associazione “Terapia d’Arte”. A fine serata l’AISM di Cuneo ha salutato i partecipanti dando appuntamento al Convegno “Sclerosi multipla: presente e futuro” patrocinato dal Comune di Alba e in programma per sabato 1 dicembre dalle ore 9 nella sala polivalente del Centro Ricerche Ferrero (ex Filanda Pellisseri – Via Pietro Ferrero, 19).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *