Inaugurata l’82esima Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.

“I successi di Alba e dell’albese sono anche legati al fatto che qui la gente ha seguito nel proprio lavoro, nella propria azienda, anche nella pubblica amministrazione, un codice etico, una dirittura morale che se fosse stata seguita in tutto il paese, noi non saremmo nella situazione in cui siamo oggi”.

Queste le parole del sindaco di Alba Maurizio Marello  ieri, venerdì 5 ottobre, al Teatro Sociale “G.Busca” durante la cerimonia d’inaugurazione di uno dei più grandi successi di Langhe e Roero: la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba all’82esima edizione dedicata al tema “Cinema & Tartufo”.

“Un territorio – ha dichiarato il sindaco – che lamenta una certa disattenzione da parte delle istituzioni  e dei suoi problemi. Un territorio che nei decenni ha dato molto in termini di P.I.L., economia, solidarietà, ma non sempre ha ricevuto quel che meritava in termini di infrastrutture dove siamo ancora carenti”. Davanti al presidente della Regione Piemonte Roberto Cota e al presidente della Provincia di Cuneo Gianna Gancia, il sindaco ha auspicato il completamento dell’autostrada Asti – Cuneo e la realizzazione dei collegamenti cittadini attesi da tempo. Ma ha anche denunciato i tagli sui trasporti e sulle linee ferroviarie.  E poi ha parlato di due gravi soppressioni: la Compagnia della Guardia di Finanza accorpata a quella di Bra e la soppressione del tribunale di Alba. “Riteniamo – ha affermato il sindaco Marello – siano torti ad un territorio che dà molto in termini di produttività ma poi perde in termini di servizi”.

Il sindaco ha poi ricordato i momenti difficili vissuti dal territorio come l’alluvione del 1994. Per questo, in segno di vicinanza e solidarietà, l’Amministrazione albese e l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba presieduta da Antonio Degiacomi hanno scelto come  ospite d’eccezione la Regione Emilia Romagna recentemente devastata dal terremoto e rappresentata all’evento dall’assessore alla Protezione civile, Sicurezza territoriale, Difesa del suolo e della costa Paola Gazzolo. “Perché – ha spiegato Maurizio Marello – noi sentiamo di avere un forte debito da restituire nei confronti di chi ci diede una grande mano in quel periodo”.

Alla cerimonia d’inaugurazione coordinata dall’assessore alla Cultura, Turismo e Manifestazioni del Comune di Alba Paola Farinetti, sono intervenuti anche il direttore del Museo del Cinema di Torino e del Festival del Cinema di Venezia Alberto Barbera, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo Ezio Falco, il sindaco di Torino Piero Fassino.

Tra un intervento e l’altro due collegamenti internazionali con il simbolico taglio del nastro dai due paesi europei. Il primo dal padiglione italiano della Floriade 2012 – World Horticultural Expo di Venlo in Olanda con il presidente dell’Ente Turismo Luigi Barbero. Il secondo dal Ristorante “Bocca di Bacco” a Berlino (Germania) con l’assessore allo Sport e ai Gemellaggi del Comune di Alba Olindo Cervella e il direttore dell’Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero Mauro Carbone.

A fine cerimonia il rituale taglio del nastro al Mercato Mondiale del tartufo bianco e alla Rassegna enogastronomica AlbaQualità nel Cortile della Maddalena  (apertura fino al 18 novembre  ogni sabato e domenica dalle ore 09.00  alle 20.00; apertura straordinaria: giovedì 1 e venerdì 2 novembre).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *