Il sindaco Maurizio Marello si aggiudica così la vittoria della 1°edizione della “disfida del tartufo bianco”!

E’ stato sicuramente Re tartufo il vincitore della prima “disfida del tartufo bianco”, la gara gastronomica tra Alba e Acqualagna, le due città sinonimo del nobile tubero nel mondo. A rappresentarle, in un duello culinario a base del pregiato bianco, sono stati i Sindaci delle due capitali gastronomiche. Il gioco è stato infatti intrapreso molto seriamente dai due sfidanti, che con impegno e responsabilità hanno assunto per un giorno il ruolo di provetti chef. A giudicarli una giuria composta da esperti e golosi: l’attrice Sara Ricci, il sommelier Otello Renzi, il giornalista Davide Eusebi, il presidente dell’Associazione tartufai dell’Appennino Marchigiano Bruno Capanna e lo chef Antonio Bedini.

Il sindaco Marello si è cimentato nella preparazione dell’“uovo nella bagna cauda con tartufo bianco”, mentre il sindaco marchigiano Andrea Pierotti ha risposto con il “must” della tradizione locale: le  tagliatelle al tartufo bianco. Al loro fianco lo chef  Alessandra Biagiotti  del ristorante “Shine” di Acqualagna (per il sindaco albese)  e lo chef Marco Mancinelli del ristorante “La birra al Pozzo” di Acqualagna (per il sindaco marchigiano).

“Un appuntamento che è solo il primo di una lunga serie” ha commentato Maurizio Marello mentre stringe in mano un tartufo d’oro, e rilancia a Pierotti l’appuntamento per il prossimo anno! Un amore, quello dei due Sindaci per il tartufo, che rispecchia la passione delle due città che devono al nobile tubero la loro fama mondiale di capitali dell’enogastronomia.

altre immagini su: www.acqualagna.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *