IL RINNOVAMENTO E’ POSSIBILE. Andiamo tutti a votare! SI SCEGLIE IL SINDACO DI ALBA.

Mi sento in dovere, prima che termini questa lunga ed entusiasmante campagna elettorale, di dire qualche parola chiarificatrice sulla grande strumentalizzazione avversaria che Castellengo ha fatto circa la presunta ingovernabilità in caso di mia vittoria.
1) Intanto mi onora il fatto che nel corso di tutta la campagna elettolare hanno solo parlato di me e di noi: è stata una grande propaganda “indiretta”. Prima eravamo comunisti, poi portatori di immigrati irregolari, di disoccupazione e di debiti; poi ancora avremmo abolito la fiera del tartufo, etc… Parole che si commentano da sole e che i cittadini hanno valutato bene, fidandosi di noi e mandandomi al ballottaggio con oltre il 41% dei voti (1700 voti in più delle mie liste), mentre Castellengo ha preso 5 punti percentuali in meno delle sue. Adesso saremmo quelli della ingovernabilità. Insomma di argomenti loro da proporre alla gente non ne hanno proprio alcuno;
2) Noi siamo convinti di potere avere il premio di maggioranza: a dircelo è un autorevole parere del Prof. Petronio, Ordinario presso l’Università la Sapienza di Roma, che interpreta la norma di legge controversa nel senso della governabilità. Un Sindaco eletto direttamente dai cittadini ha diritto di avere i numeri per poter governare e questo innanzitutto nel rispetto degli elettori tutti e le norme vanno interpretate in tal senso come ha detto la Presidente della Regione Piemonte Bresso lunedì sera in Piazza Savona ad Alba;
3) Ciò detto occore precisare che l’Ufficio Centrale che attribuirà i seggi, lo farà solo martedì dopo il ballottaggio e quindi adesso siamo 0 a 0. Per rispetto a tale organo che si compone anche di esperti del diritto (Magistrati ed Avvocati) sarebbe meglio tacere sul punto. In ogni caso, anche nella contestata ipotesi che loro dovessero avere ragione (non scattasse il premio di maggioranza nei nostri confronti) i rapporti di forza in Consiglio Comunale sarebbero 10 a 11 e non 8 a 11 e quindi l’informazione di Castellengo sul punto è mendace e fuorviante;
4) Aggiungo poi che il Comune di Alba, anzi il Suo Ufficio Stampa, ha compiuto una gravissima interferenza. Ha emesso una nota in cui ha evidenziato i conteggi dei consiglieri così come prospettati da Castellengo, il quale naturalmente cita tale nota nelle sue pubblicità. Il fatto è gravissimo perché il Comune non è competente in materia ed anzi deve garantire la sua neutralità ed imparzialità per il buon funzionamento delle elezioni. Ho quindi portato tale fatto a conoscenza della Prefettura di Cuneo (Ministero degli Interni) e della Procura di Alba per i provvedimenti di competenza.

Ciò puntualizzato, domenica 21 e lunedì 22  giugno i cittadini albesi sceglieranno il loro Sindaco tra Marello e Castellengo e dovranno farlo liberamente, senza condizionamenti di sorta, guardando alla persona che dà loro più fiducia per il futuro.

Io mi sono presentato come il Sindaco del rinnovamento, la persona giovane che vuole lavorare con i cittadini ponendosi al loro fianco come Sindaco di tutti, senza discriminazioni. Ho chiesto e chiedo il voto su un programma concreto, aperto e poco politico, non ho fatto mai polemiche.

Castellengo è il Sindaco della conservazione, di un potere vecchio che è stato incapace di dare alla città in questi anni un Nuovo Piano Regolatore e le strade di cui aveva bisogno; di un potere che ha privilegiato gli interessi privati di pochi, che ha mescolato affari e politica. Proprio per tale motivo, per la paura di perdere posizioni consolidate e di fare saltare un simile sistema, la loro campagna elettorale nei miei confronti è stata molto polemica, fatta di attacchi personali, “colpi bassi” e tanto cattivo gusto. Evidentemente hanno paura di non farcela e si giocano il tutto per tutto.

Questa è la materia del contendere. E’ su queste valutazioni e non su altro che i cittadini dovranno scegliere il loro nuovo Sindaco.
Personalmente sono fiducioso; l’appoggio di Cervella, unito ai voti già ottenuti ed a quelli nuovi che arriveranno anche da altri schieramenti (compreso quello di Castellengo) ci possono portare alla vittoria.

Andate e fate andare a votare. Il Rinnovamento e la governabilità sono possibili!

Concludiamo nel migliore dei modi un’esperienza politica ed umana che è stata straordinaria.
Con riconoscenza.
Maurizio Marello

Marello rinnovamento possibile

Potrebbero interessarti anche...

8 risposte

  1. pippocervella ha detto:

    FORZA MAURIZIO!
    usa il cervello vota marello! 🙂

  2. ENRICO MOLINO ha detto:

    Nell’interesse di TUTTI aiutiamo Maurizio Marello, umile, giovane, competente e bravo a diventare Sindaco di Alba!

  3. Pacchiella Daniele ha detto:

    “colpi bassi e tanto cattivo gusto”

    concordo a pieni voti soprattutto per via dell’ultimo giorno di campagna elettorale dove il Sig. Castellegno si è permesso di infilare in ogni cassetta delle lettere un volantino davvero di CATTIVO GUSTO… dove si sbeffeggiava personalmente il Sig.Maurizio Marello che era raffigurato come un angioletto con la faccia del Sig. Marello.

    E’ stato davvero di cattivo gusto, comunque si sono dati la zappa sui piedi da soli a quanto dicono i votanti.. io ci credo.. mi piacerebbe che Alba cambiasse, che Alba non sia più solo per i turisti.. che l’asfalto venga rifatto anche a gennaio.. non solo verso settembre.. perché ad ottobre c’è fiera.. mi piacerebbe (e qui credo che tutti siamo d’accordo sia di destra che di sinistra) che l’illuminazione pubblica sia funzionante in ogni dove in Alba, non mi va di investire un pedone con la macchina perché in via Vida non c’è illuminazione.. no perché senza offesa per nessuno ma se io non pago la corrente in casa mi levano l’illuminazione… non vorrei che con le addizionali comunali che versiamo (e quelle di Alba solo tra le più alte in Italia) non si riesca a pagare il nostro fornitore dell’energia elettrica.. mi piacerebbe molto che piazza Savona non fosse un grande dehor.. e che se mi siedo sulla panchina di pietra non devo per forza mettere i piedi sui tavoli del Brasilera.. sono piccole cose non grandi cose e penso e penserò sempre che si possono risolvere con poche azioni..

    Dai votiamo tutti Marello, l’amministrazione di Rossetto ci ha un po’ raggirato.. quando ha annunciato che avrebbe rifatto l’asfalto in corso Langhe, Italia, Michele Coppino, Alba-Cortemilia,etc.. gli hanno tutti detto bravo.. ma è successo perché 2 settimane dopo sono passati i ciclisti che hanno corso la tappa del giro d’Italia.. ma se non fosse passato il giro da Alba in corso Langhe ci sarebbero ancora i buchi???

    Io sono con te Marello.

    Spero vivamente che potrai migliorare Alba, e fare quelle cose che non sono state fatte con l’amministrazione precedente, ma solo dette.

    Facile promettere per poter salire sulla poltrona del sindaco.. difficile è mantenere e mi sa che questa volta (a vedere dalle votazioni) i cittadini se ne siano accorti.

    Con questo chiudo

    In bocca al lupo.. e sappi che il mio voto lo avrai..e spero che avrai un punteggio superiore al 51.

  4. gianni ha detto:

    GRANDE!!!

  5. Daniele Pacchiella ha detto:

    io ho lasciato un commento questa mattina.. ma non lo vedo??? è stato censurato?

  6. carla ha detto:

    per un Comune sano e bello vota MARELLO !!!!

  7. Luciano ha detto:

    Per noi cittadini albesi chiamati nei prossimi giorni a scegliere il nuovo Sindaco di Alba è la grande occasione di avere un Sindaco giovane e dinamico, capace, che si occupa di politica per passione e non per interessi personali, che sa ascoltare e stare in mezzo alla gente, che conosce i problemi di Alba e ha buone idee per risolverli.
    Una persona straordinaria che si chiama Maurizio Marello, che conosco da molti anni e che in questi ultimi mesi di campagna elettorale al suo fianco ho avuto modo di apprezzare per le sue grandi doti umane, di intelligenza, di leadership, equilibrio e determinazione nel concretizzare i buoni principi e le buone idee del suo programma di governo della città.
    Durante la campagna elettorale ho potuto ascoltare alcuni discorsi di Maurizio nelle piazze della nostra città. Sono stati grandi discorsi, soprattutto quello sulla “forza straordinaria delle buone idee, che si fanno strada seguendo vie insospettate…” che mi hanno convinto che ha ragione Sergio Chiamparino, Sindaco di Torino, quando ha dichiarato che Marello è il nostro “Obama delle Langhe”.
    Al contrario i nostri avversari si sono distinti per discorsi di infimo livello, per le falsità propagandate a suon di costosi volantini, per gli attacchi volgari volti a demonizzare l’avversario puntando solo a suscitare la paura nei cittadini, senza proposte alternative.
    La campagna elettorale di Maurizio Marello è stata una bella campagna elettorale, condotta in mezzo alla gente dei vari quartieri della città, in uno scambio di buone idee e propositi, in cui si è respirata la buona politica che parte dal basso, dal territorio, dai bisogni delle persone e rivolta al bene della comunità. Una straordinaria esperienza di buona politica che ha coinvolto tanta gente che non avrebbe mai immaginato di interessarsi di questi temi. Facciamo in modo che tutto quanto è stato seminato dia i suoi frutti in un rinnovato e più pulito governo della città. E’ una grande occasione, non lasciamocela sfuggire! Il sogno di molti può diventare realtà!

  1. 19 Giugno 2009

    […] QUI. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *