“E’ tempo di sporcarci le mani” – Sabato 18 aprile “social day”

Il territorio di Alba ospita una giornata di mobilitazione sociale e solidarietà, realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e promossa dall’Associazione MLAL in collaborazione con il Comune di Alba, la Cooperativa Orso e il sostegno della Gazzetta d’Alba, l’Associazione Commercianti Albese e l’Egea.

Sabato 18 aprile, oltre 100 studenti saranno impegnati in attività presso negozi, aziende, ditte, case di privati, oratori, associazioni del territorio, disponibili a farli “lavorare” in cambio di un’offerta che verrà interamente devoluta alla raccolta fondi solidale e destinata per il 2015 ai seguenti progetti:

  • 90% Progetto “Mamma!N’na” in Burkina Faso
  • 10% Progetto Salvaterra, Associazione Libera e Badia Polesine (RO)Il Comune di Alba è stato infatti selezionato, per l’anno 2015, per la realizzazione dell’iniziativa di solidarietà Social Day che mira a coinvolgere bambini, ragazzi, giovani e adulti, scuole, aziende, enti pubblici e associazioni in un percorso formativo sulla cittadinanza e solidarietà.
  • L’Associazione MLAL (www.mlal.org), con sede a Verona, attiva da oltre 45 anni, promuove Programmi di Sviluppo e cooperazione in America Latina e Africa e attraverso il sostegno di gruppi di volontari sul territorio italiano. Comune denominatore degli oltre 330 progetti, realizzati in 22 Paesi e che hanno impegnato circa 880 cooperanti, è l’impegno per la difesa dei diritti umani. In particolare il MLAL ha scelto di dedicare i propri Programmi allo sviluppo psicofisico, culturale e sociale di bambini, adolescenti e giovani, appartenenti a fasce sociali vulnerabili.
  • L’iniziativa sarà inoltre possibile grazie all’adesione di numerose associazioni di volontariato, culturali e di aziende del privato che accoglieranno i giovani presso le loro strutture. Un ringraziamento va inoltre agli Istituti di Istruzione Superiore di II Grado del territorio albese che hanno dato la disponibilità per la copertura assicurativa dei propri allievi.
  • In particolare sul territorio albese è stato realizzato, a partire dal mese di settembre, un percorso di sensibilizzazione con gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, le associazioni, le società sportive, ricreative e culturali e i gruppi giovanili, che culminerà proprio nella giornata finale, a forte valenza simbolica, del Social Day!!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *