Celebrazione del 25 aprile

Carissimi,
ad ottobre celebreremo i settant’anni della “libera repubblica di alba”, i ventitré giorni, dal dieci ottobre al due novembre del 1944, resi famosi da Beppe Fenoglio, che hanno conquistato alla città la medaglia d’oro al valor militare per la lotta partigiana. Per ora come ogni anno ricordiamo la liberazione dal nazifascismo che da noi è arrivata il 25 aprile. Già dieci giorni prima, il 15 aprile del 1945, i partigiani avevano fatto le prove generali. Erano entrati in città dalle colline per poi ritirarsi verso sera. Ma avevano capito che la liberazione era possibile.

Da noi la resistenza fu un’esperienza corale. Le formazioni partigiane, di ogni colore politico, la chiesa locale guidata dal vescovo mons. maria grassi e dal vicario gianolio, il popolo stanco dei soprusi dei nazifascisti; tutti costoro hanno contribuito alla causa della libertà e della democrazia. Quest’anno, poi, vogliamo ricordare l’opera di padre Giuseppe Girotti di alba , che il prossimo 26 aprile verrà beatificato. Ricordare la sua infaticabile azione di salvezza di tanti ebrei che dopo le leggi razziali del 1938, erano perseguitati dal regime fascista. Ricordare la sua morte a dachau, martire e giusto tra le nazioni.

Ricorderemo anche l’avv. Teodoro Bubbio, padre costituente, membro del CLN e primo sindaco di alba, intitolando a lui la rinnovata sala del consiglio comunale.

Tanti ricordi, un unico scopo. Che la memoria sia per ciascuno di noi motivo di impegno a difesa della costituzione, della libertà e della democrazia, conquistate a caro prezzo.

Buon venticinque aprile.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *