Arriva la “Carta famiglia città di Alba”

Vantaggiosi sconti per gli acquisti delle famiglie albesi

La “Carta famiglia città di Alba” è frutto dell’intesa sottoscritta martedì 3 maggio da Comune di Alba, Associazione Commercianti Albesi e organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL.

Si tratta di un tessera nominativa, che potrà essere esibita in uno dei tanti esercizi ed attività commerciali che hanno aderito all’iniziativa, per ottenere interessanti sconti sugli acquisti. Ad esempio, nel settore della grande distribuzione, Leclerc Conad e la Cooperativa del Lavoratori, riserveranno ai possessori della carta uno sconto pari al 5%.

Possono richiedere la “Carta famiglia città di Alba” i nuclei familiari residenti ad Alba con un Isee certificato fino a 15.000 euro annui. La carta viene rilasciata dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Alba, in via General Govone 11, dietro presentazione dell’attestazione ISEE in corso di validità. Con la carta, una per ogni avente diritto, verrà consegnato l’elenco dei negozi convenzionati. L’iniziativa sarà valida a partire dal 10 maggio 2011 fino al 30 giugno 2012.

«Voglio innanzitutto ringraziare – commenta l’Assessore alle politiche familiari e sociali del Comune di Alba, Mariangela Roggero Domini – l’ACA, gli esercizi commerciali e la grande distribuzione con cui si è riusciti ad adottare una nuova carta sconti più completa rispetto a quella destinata  esclusivamente a chi aveva oltre 65 anni. Credo che in questo momento di generale crisi e difficoltà economica ottenere sconti, soprattutto sui generi di prima necessità, sia di concreto aiuto al bilancio familiare.”

«Sono oltre ottanta le attività di tutti i settori merceologici dislocati in tutto il territorio della città, che hanno aderito all’iniziativa – sottolinea il presidente dell’Associazione Commercianti Albesi, Giancarlo Drocco – proponendo scontistiche sui generi posti in vendita. Siamo soddisfatti per la sensibilità dimostrata dalle categorie del commercio, evidentemente coinvolte e partecipi di un momento economico non facile per molte persone. Siamo fiduciosi che la Carta Famiglia Città di Alba contribuirà a migliorare la capacità di spesa di molte famiglie».

I rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL  hanno commentato che si tratta di una buona iniziativa e che nei prossimi mesi verranno fatte verifiche per controllare il grado di adesione e le eventuali criticità, con l’auspicio che in un futuro si possa estendere la carta ad un numero maggiore di consumatori.

Per informazioni: Comune di Alba, Servizi Sociali – Associazione Commercianti Albesi – Organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.