Alba: un’opera architettonica notevole la nuova ala del Cimitero pronta entro il 2013

«L’ampliamento risolverà il problema dei loculi per molti anni»

 Cimitero Ognissanti_1

Procedono a pieno ritmo i lavori per l’ampliamento del Cimitero di via Ognissanti ad  Alba. La nuova ed imponente ala è già ben definita e probabilmente sarà pronta entro il 2013. Si tratta di un’opera architettonica notevole estesa simmetricamente rispetto alla rampa centrale del cimitero monumentale che nasconde alla vista la maestosità della nuova area. I nuovi loculi si trovano ai due lati dietro la parte centrale del cimitero storico e a valle dove si trova anche la grande sala del commiato raggiungibile percorrendo dei gradoni. Al centro ci sono le cripte.

Questo è il primo lotto dell’opera e prevede 2.192 loculi, 52 cripte, un’area per 250 inumazioni, un’area per la dispersione delle ceneri, 2 ossari comuni e la sala commiato già ultimata nella sua struttura esterna.

cimitero sala commiato

cimitero sala commiato

«La sala – ha commentato il Sindaco di Alba Maurizio Marello durante il sopralluogo al cantiere insieme all’Assessore ai Lavori pubblici Paolo Minuto e agli Assessori Olindo Cervella e Luigi Garassino martedì 9 aprile – è una delle novità più importanti. Finalmente la  città ha uno spazio da un lato laico, dall’altro aperto a tutte le confessioni religiose. Un luogo per il raccoglimento prima della sepoltura».

L’ampliamento del Cimitero è realizzato in Project Financing dall’ATI (Barberis Aldo S.p.A., Project Finance Ingegneria srl, Consorzio Hunecon, Morena Osella, Samanta Olivero, successivamente costituiti in società di progetto AIGE). La gestione dell’intero camposanto è a cura della Aige (Società di Progetto costituita da Barberis Aldo S.p.A. e Barberis Espert) che gestisce anche gli altri due cimiteri cittadini (Mussotto e Piana Biglini).

La concessione ha una durata di ventisei anni durante i quali è prevista la costruzione di 3.556 loculi e 74 cripte in totale. La realizzazione è programmata in due lotti. Il primo è quello in corso di realizzazione, mentre l’avvio del cantiere per il secondo lotto è previsto al quattordicesimo anno di convenzione se non ci sarà necessità di posti prima. Costo totale: circa sei milioni di euro finanziati dalla società costruttrice che recupera attraverso la gestione  e la vendita dei posti.

«Questo è un intervento – ha dichiarato il Sindaco Marello – impellente da anni. La mancanza di loculi ha comportato disagi per i cittadini famigliari dei defunti costretti a trovare sistemazioni provvisorie soprattutto al cimitero del Mussotto. Per attenuare il problema l’anno scorso  abbiamo realizzato 120 nicchie che hanno consentito la sistemazione dei provvisori.  La realizzazione di questa nuova ala risolve il problema e lo risolve per molti anni».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *