Alba: il Sindaco Maurizio Marello ha incontrato  il Vescovo della diocesi di Ouahigouya monsignor Justin Kientega

 

Mercoledì 2 novembre, il Sindaco di Alba Maurizio Marello ha ricevuto nel suo ufficio in Comune il Vescovo della diocesi di Ouahigouya (dipartimento del Burkina Faso, in Africa), monsignor Justin Kientega accompagnato dal fotografo del Gruppo Editoriale San Paolo Severino Marcato e dalla volontaria per l’Africa Loredana Ninetti.

 

 

 

«Monsignor Justin Kientega – spiega il Sindaco Maurizio Marello – è venuto dall’Africa per ringraziare coloro che hanno supportato la realizzazione del centro oftalmico a Bam, nella città di Kongoussi, in Burkina Faso attraverso Severino Marcato e Loredana Ninetti. Il centro è stato inaugurato nel marzo scorso ed il Vescovo mi ha detto che funziona molto bene. Operano tutti i giorni malati di cataratta e di altre problematiche alla vista. Sono molto contenti di questa vicinanza che c’è con Alba ed ha voluto ringraziare i cittadini albesi attraverso la mia figura».

 

 

 

Il Vescovo della diocesi di Ouahigouya è ospite ad Alba dal 31 ottobre al 3 novembre 2016. Oltre al Sindaco Marello, monsignor Kientega ha voluto incontrare e ringraziare i generosi albesi che hanno contribuito alla costruzione del centro oftalmico, durante una serata pubblica lunedì 31 ottobre in sala Don Alberione, nella casa dei Paolini in piazza San Paolo.

 

 

Durante l’incontro, la proiezione del filmato sulle opere di fratel Vincenzo Luise con i lebbrosi, i malati psichici, i poveri e le donne abbandonate  e sull’inaugurazione del centro costruito con fondi donati dagli albesi, da un gruppo di Savigliano e da una famiglia di Martellago. Gli albesi hanno contribuito sulla parte strutturale con 120 mila euro.

 

 

Dopo aver ringraziato, il Vescovo Kientega ha detto che in centro  ora servono degli occhiali e dei medici volontari. Suor Colette fa diversi interventi alla settimana ma ha bisogno di supporto.  Purtroppo, in quella zona dell’Africa il tanto sole e la sabbia fanno ammalare  gli occhi.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *