Alba: siglato il Protocollo d’Intesa per la realizzazione del Comitato Tecnico Scientifico di territorio sull’“Alternanza Scuola – Lavoro”

Oggi, giovedì 26 maggio nella sala incontri del Liceo Linguistico – Liceo delle Scienze Umane “Leonardo da Vinci” di Alba è stato siglato il Protocollo d’Intesa per la realizzazione del Comitato Tecnico Scientifico di territorio (Comune di Alba e zone limitrofe) sull’“Alternanza Scuola – Lavoro”, ovvero sulla possibilità per le scuole superiori di svolgere esperienze lavorative durante il percorso di studi triennale per acquisire competenze necessarie utili all’inserimento nel mercato del lavoro.

 

Il percorso prevede 200 ore di lavoro o pre-lavoro per i giovani frequentanti i licei e 400 ore per gli studenti degli istituti tecnici e degli istituti professionali, dal terzo al quinto anno di scuola superiore.

Quest’anno saranno coinvolte solo le classi terze ma fra tre anni questa nuova esperienza dovrebbe interessare circa sei mila studenti delle scuole di Alba.

 

La realizzazione dei percorsi, progettati ed attuati dall’istituzione scolastica o formativa, è possibile grazie ad apposite convenzioni con le imprese, con le rispettive associazioni di rappresentanza, con gli enti pubblici e privati, compresi quelli del terzo settore disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di tirocinio lavorativo. L’obiettivo è avvicinare il mondo della scuola al mondo del lavoro integrando queste due realtà per uno sviluppo coerente e pieno della persona.

 

Il protocollo tra le scuole superiori cittadine, il Comune di Alba ed altri enti aderenti all’iniziativa, è composto di quattro articoli. I compiti del Comune di Alba sono: garantire la partecipazione alle riunioni del Tavolo di Lavoro e promuovere azioni di informazione e diffusione delle iniziative proposte. Gli assessorati interessati hanno inoltre espresso la disponibilità ad ospitare negli uffici e servizi del Comune studenti delle scuole superiori.

 

«Questo percorso arriva oggi ad una tappa importante – ha dichiarato il Sindaco di Alba Maurizio Marello durante la firma del protocollo – La possibilità del tirocinio lasciata prima alla singola intraprendenza delle scuole viene oggi formalizzata attraverso un accordo che mette insieme le scuole, le associazioni, le imprese, il Comune di Alba ed altri enti. È una sfida da affrontare e gestire insieme. Anche noi, come Amministrazione comunale, nel rispetto dell’autonomia scolastica, abbiamo appoggiato e dato la disponibilità per l’accoglienza degli studenti perché ci sembra un passaggio importante. È importante accompagnare il giovane da quando entra nella scuola a quando esce. Inoltre, è importante per l’impresa fidarsi di chi assume creando un rapporto prima. La nostra città fortunatamente ha una diversificazione di attività in cui trovare spazi lavorativi. L’inserimento già in fase scolastica può consentire ai ragazzi di rimanere nella propria terra e crearsi un futuro qui evitando la fuga all’estero. Ringrazio i dirigenti scolastici e tutti coloro che stanno lavorando su questo».

 

All’incontro coordinato da Alessandro Zannella Dirigente scolastico del Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Umane “Leonardo da Vinci”, sono anche intervenuti il Provveditore agli Studi della provincia di Cuneo Stefano Suraniti ed il Dirigente scolastico dell’Istituto “Piera Cillario Ferrero” Paola Boggetto.

 

Il Protocollo d’Intesa per la realizzazione del Comitato Tecnico Scientifico di territorio sull’“Alternanza Scuola – Lavoro è stato firmato tra gli istituti di istruzione secondaria superiore e formazione professionale di Alba: I.I.S. “Piera Cillario Ferrero”, I.I.S. “G.Govone”, I.I.S. “Umberto I”, I.S. “Leonardo Da Vinci”, I.I.S. “Einaudi”, L.S. “Leonardo Cocito”, Apro Formazione

e

Comune di Alba, Ufficio Scolastico Territoriale di Cuneo, Provincia di Cuneo, Unione Montana Alta Langa e Unione Comuni Langa Barolo, Unione dei Comuni “Roero tra Tanaro e castelli”, Istituti comprensivi di Alba: Quartiere Centro storico, Quartiere Piave-San Cassiano, Quartiere Moretta, Quartiere Mussotto e sinistra Tanaro, Centro per l’impiego, Cooperativa O.R.S.O., A.c.a. Associazione Commercianti Albesi, Associazioni Imprenditoriali di categoria: Confindustria Cuneo, Confapi Cuneo, Confartigianato imprese Cuneo, Coldiretti Alba, Ordine Consulenti del lavoro di Cuneo, Ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili di Cuneo, Ordine degli Avvocati di Alba-Asti, Collegio Periti industriali di Cuneo, Collegio dei Geometri di Cuneo e l’A.n.c.l. U.P. Cuneo (Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro – Unione Prov. Cuneo), Collegio dei periti di Cuneo, Consorzio Socio-Assistenziale Alba-Langhe e Roero, ATL Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, Spresal Asl CN2, Associazioni culturali: Associazione San Giovanni Alba, Fondazione Ferrero, Associazioni sindacali Cuneo (Cisl, Flc Cgil).

 

Secondo il Dirigente scolastico Paola Boggetto, si tratta di un accordo aperto, per cui altri enti, associazioni ed imprese possono aderire in futuro.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.