Alba: seconda variazione di bilancio nel Consiglio comunale di martedì 10 marzo

Martedì 10 marzo si è svolto il Consiglio comunale di Alba.

La seconda seduta del 2015 è iniziata  con la sostituzione del consigliere Liliana Allena dimissionario dopo la nomina a Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, durante l’assemblea del 27 febbraio scorso. Al suo posto è entrato in Consiglio Pierangelo Bonardi iscritto nella stessa lista “Con Marello per Alba Attiva e Solidale” e già consigliere di maggioranza nella precedente Amministrazione guidata dal Sindaco Maurizio Marello.

La seduta è poi proseguita con un minuto di raccoglimento in memoria del Signor Michele Ferrero scomparso il 14 febbraio scorso. A questo proposito il Presidente del Consiglio Roberto Giachino ha annunciato un Consiglio comunale straordinario per ricordare il grande e compianto imprenditore albese. La data sarà in marzo o in aprile.

Il Sindaco Maurizio Marello ha menzionato anche padre Luigi Marsero, il parroco della Moretta scomparso il 28 febbraio e l’ex direttore del Teatro Sociale “G. Busca” di Alba Nuccio Messina  deceduto il 25 febbraio.

 

Durante la serata è stata approvata la seconda variazione al bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2015-2017 con l’aggiornamento del documento unico di programmazione 2015-2019.

«La variazione – ha spiegato l’Assessore al Bilancio Luigi Garassinoè necessaria per inserire a bilancio il contributo di 139.905,00 euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo per l’EmergenzaCasa4 con la concessione di fondi per prevenire gli sfratti, gestire situazioni di emergenza abitativa e per favorire l’autonomia abitativa dei giovani under 30 disoccupati, precari o studenti. Inoltre, si inseriscono a bilancio anche fondi per 467 mila euro  arrivati al Comune dalla Comunità Economica Europea  e relativi alla sottoscrizione dell’accordo con la Regione Piemonte sul Programma Territoriale integrato Alba, Bra, Langhe e Roero per la realizzazione di specifici progetti sia nel 2015 che nel 2016».

 

Sulla variazione di bilancio è intervenuto anche il Sindaco. «Ringrazio la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo – ha dichiarato Maurizio Marelloche negli ultimi anni di crisi ha scelto di togliere risorse dagli investimenti sui beni culturali per spostarli su progetti legati alla casa e alla scuola. Per quanto riguarda il Programma Territoriale integrato Alba, Bra, Langhe e Roero è partito nel 2007 con la precedente amministrazione e poi noi abbiamo continuato su questa strada e la firma è arrivata solo nel 2014, sette anni dopo. Oggi, questo importo ricevuto è solo il 40% di quanto avevamo chiesto. Alcuni progetti di questo programma sono già stati realizzati come quelli legati alla valorizzazione della filiera agroalimentare, cito la  “Cittadella del vino”, ad esempio. Ci sono ancora tre progetti da realizzare: il progetto di valorizzazione del parco fluviale del Tanaro, un secondo progetto sulla qualificazione del servizio ferroviario e poi un altro progetto per la messa in rete dei castelli. Sono progetti elaborati con la Regione e con i comuni coinvolti nell’accordo».

 

Durante la seduta sono state anche discusse diverse interrogazioni e mozioni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *