Alba: rinnovata la convenzione tra Comune e officine autorizzate per la conversione a gas delle auto a benzina

Oggi, venerdì 19 febbraio, nella sala Urbanistica del Palazzo comunale di Alba è stata rinnovata la convenzione tra il Comune e le officine autorizzate a supporto della conversione in gas, GPL/metano, delle auto a benzina, escluse le Euro zero.

Secondo l’accordo, il Comune erogherà un bonus di 250 euro, mentre le officine convenzionate applicheranno uno sconto di 100 euro. Presso IN.EL.CAR s.n.c., Delfinetti Dino s.n.c., L.G. Service  di Cerrato Luigi, Fontanone Autoservice s.n.c. si potrà trasformare il sistema della propria autovettura in due, tre giorni.

«Questa è una convenzione a cui abbiamo dato continuità nel corso dell’ultimo decennio – commenta l’Assessore all’Ambiente Massimo ScavinoIn questi anni, trecento auto sono state trasformate in Gpl metano. Al di là delle criticità ambientali con le polveri sottili, anche questo comincia ad essere un segnale di controtendenza positivo, con un parco macchine più ecologico. La convenzione ha un aspetto plurivaloriale. C’è l’aspetto economico con un risparmio effettivo sul carburante ma c’è anche un beneficio ambientale a cui teniamo molto. Inoltre, è un piccolo segnale anticiclico che diamo alle nostre imprese artigiane promuovendo il settore produttivo anche con questa iniziativa. Oltre a ciò, c’è il nostro forte impegno per ridare agli albesi un punto di rifornimento metano. È arrivata una richiesta per l’apertura di un distributore di metano in città mentre nel frattempo stiamo sollecitando la riapertura del distributore di Piana Biglini che ha delle aperture a singhiozzo con notevoli disagi per gli utenti. Sulla questione la Total Erg ci ha assicurato che sta provando a riassegnarlo».

 

«A nome di Confartigianato e delle imprese artigiane del settore Gpl metano – dichiara Claudio Piazza delegato nazionale e presidente regionale del settore Gpl metano per autotrazione della Confartigianato – ringrazio l’Amministrazione comunale per l’impegno e la continuità su questa convenzione. Ci sono notevoli benefici sia per i cittadini che così hanno uno sconto sul costo dell’impianto, per l’ambiente soprattutto in un anno come questo con un meteo poco piovoso perché il sistema Gpl metano inquina meno rispetto alla benzina. Il costo dell’intervento varia dai 1.200 ai 2 mila euro secondo il tipo di vettura ma viene ammortizzato nel giro di poco tempo con il risparmio sul prezzo del carburante e con l’esenzione del bollo auto per 5 anni sulle automobili che non superano i 100 kilowatt».

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *