Alba: ricco calendario di appuntamenti per “Marzo Donna”, dal 4 al 19 marzo in città

Il Comune di Alba attraverso l’Assessorato alle Pari opportunità guidato dall’Assessore Rosanna Martini, in collaborazione con la Consulta comunale per la realizzazione delle pari opportunità tra uomo e donna, organizza una serie di eventi dedicati all’8 marzo “festa della donna”, con un ricco calendario di appuntamenti dal 4 al 19 marzo 2016.

Il programma “Marzo Donna. Eventi, incontri e tavole rotonde sulla figura femminile” inizia venerdì 4 marzo alle ore 18.00 nella nuova sala “Beppe Fenoglio” (Cortile della Maddalena – via Vittorio Emanuele II, 19) con il convegno “Donne, lavoro e famiglia tra crisi economica, determinazione e innovazione”. Relatori: Alessia Mosca – Parlamentare Europeo e promotrice della Legge Golfo Mosca per la presenza delle donne nei CdA; Franco Chiaramonte – Direttore Agenzia Piemonte Lavoro; Anna Buganè – Imprenditrice di successo e fondatrice del progetto “Cucina Precaria”; Monica Andriolo – Esperta di pari opportunità e di valutazione di genere; Sabrina Bego – HR Business partner – Ferrero Group. Modera: Roberto Ceschina – Esperto di Comunicazione Etica e Docente alla Business School Master “Il Sole24Ore”.

Poi, sabato 5 marzo dalle ore 8.00 alle ore 13.00 in via Cavour, angolo piazza San Francesco, la distribuzione di sacchetti di pane accompagnati dallo slogan “La violenza sulle donne è pane quotidiano” a cura dell’Associazione Mai + Sole di Alba.

Le iniziative proseguono domenica 6 marzo alle ore 20.45 al Teatro Sociale “G. Busca” (piazza Vittorio Veneto, 3) con lo spettacolo “Gli occhi di Leonilda”.

La vera storia di Leonilda Prato di Pamparato musicante e fotografa ambulante. Racconto per fisarmonicista e attrice solista di e con Monica Bonetto. Musiche composte ed eseguite dal vivo da Matteo Castellan, costumi di Roberta Vacchetta, regia di Stefano Dell’Accio, testo di Monica Bonetto.

Lo spettacolo ad ingresso gratuito è accompagnato da una mostra fotografica dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea di Cuneo nel foyer del Teatro.

Nel giorno della festa delle donne martedì 8 marzo alle ore 10.00 in sala Ordet (piazza Cristo Re, 3), promosso da Fnp Cisl Torino, un omaggio a Carla Passalacqua, attivista e dirigente sindacale, con filmato e testimonianze. Seguirà alle ore 11.00 lo spettacolo della Compagnia teatrale “Cattive Ragazze” che racconta la storia di alcune donne audaci e creative che sono state interpreti di cambiamenti profondi, hanno avuto idee rivoluzionarie e hanno cambiato tradizioni e stereotipi.

Nel pomeriggio dalle ore 17.00 il “Brindisi alle donne!” alla Libreria L’Incontro (via Mandelli, 13) con la presentazione dei libri di Giuseppina Valla: “La forza dell’edera” (Edizioni Araba Fenice, 2012) e “Non ti fermare sul ponte” (Edizioni Araba Fenice, 2015).

Seguirà alle ore 21.00 al Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” in piazza Medford la presentazione del romanzo “Ti ho vista che ridevi” (Rubbettino Editore, 2015) firmato dal gruppo di autori Lou Palanca. Si parlerà delle donne calabresi che negli anni ‘60 accettarono di sposare uomini contadini della Langa rifiutati dalle donne piemontesi che preferivano gli operai.

Alla serata organizzata dalla Condotta Slow Food Alba interverranno il presidente di Slow Food Carlo Petrini, il rettore dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo Piercarlo Grimaldi, il docente di diritto ecclesiastico della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università della Calabria Nicola Fiorita e lo storico, sociologo e politologo italiano Marco Revelli accanto alla moderatrice Cinzia Scaffidi.

 

Oltre a ciò, le librerie di Alba predisporranno una vetrina sulle tematiche femminili e collaboreranno alla promozione della manifestazione “Marzo Donna”.

Inoltre, in occasione della “festa della donna” martedì 8 marzo, ingresso gratuito su nuoto libero per tutte le donne, nelle piscine gestite dal Centro Sportivo Roero: piscina comunale di Alba-San Cassiano, piscina comunale di Savigliano, piscina comunale di Asti, Stadio del Nuoto di Cuneo e Centro Sportivo di Sommariva Perno.

Poi, venerdì 11 marzo alle ore 20.00 al Ristorante “La Mucca Pazza” (corso Canale, 28), l’incontro conviviale “Nell’Islam senza velo: una storia di integrazione al contrario” con Eleonora Quirico. Organizzato da Zonta Club Alba Langhe e Roero. (Costo cena: euro 25,00).

Sabato 12 marzo ore 21.00 nella chiesa di San Domenico (Via Teobaldo Calissano) il concerto per pianoforte e violoncello “Wingprinting – Cellule in ascolto” con Emiliano Toso e Lorena Borsetti, organizzato da Tiziana Musso in collaborazione con l’Associazione Luce e Armonia (contributo organizzazione euro 15,00 – info e prenotazioni 338 5813750).

Venerdì 18 marzo ore 21.00 nella sala conferenze di Palazzo Banca d’Alba (Via Cavour, 4) “Rompiamo il silenzio: endometriosi, una sofferenza nascosta”, serata organizzata dalla Consulta Pari Opportunità per la rassegna “Donne in Salute – medicina e mondo femminile”.

Sabato 19 marzo alle ore 15.00 “Worldwide EndoMarch Alba: la marcia per rompere il silenzio sull’endometriosi” organizzata dalla Fondazione Banca d’Alba in collaborazione con Consulta Pari Opportunità. Il programma prevede la partenza da piazza Michele Ferrero per sei chilometri di marcia non competitiva e ritorno intorno alle ore 17.00 sempre in piazza Michele Ferrero per il ristoro.

In calendario anche due appuntamenti formativi/informativi organizzati dalla Rete Antiviolenza per la sensibilizzazione di parrucchieri ed estetiste. Il primo sarà nella mattinata di venerdì 11 marzo all’interno del corso per parrucchieri di Apro Formazione (Strada Castelgherlone, 2/a); il secondo sarà mercoledì 16 marzo in serata, con la collaborazione di ConfArtigianato.

Inoltre, per supportare le donne in difficoltà o disagio, il Centro Migrantes Bakhita in collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità accoglie il progetto formativo dedicato alle lavoratrici del settore domestico fornendo loro nozioni utili per la quotidianità, anche attraverso modalità interattive ed esperienziali. Il progetto promosso dall’Istituto Universitario di Studi Europei ha avuto l’adesione di circa 30 donne.

«La seconda edizione di “Marzo Donna” vuole essere ormai un appuntamento fisso come momento fondamentale di sensibilizzazione sul mondo femminile – sottolinea Rosanna Martini Assessore alle pari Opportunità del Comune di Alba –si vuole promuovere un ricco programma di eventi rivolto alla cittadinanza con spazi di riflessione, conferenze e teatro sul ruolo delle donne nella nostra società con l’intento di fare arrivare un messaggio di speranza a tutte le donne che oggi pensano di non riuscire a portare cambiamenti positivi nella loro vita sia familiare che lavorativa».

«La rassegna “Marzo Donna” vuole ricordare le conquiste sociali ma anche il percorso ancora da fare per l’universo femminile – commenta Ivana Sarotto Presidente della Consulta comunale per la realizzazione delle pari opportunità – L’impegno della Consulta è quello di sviluppare azioni concrete e positive per far crescere le donne senza distinzione di ceto, sesso o etnia. Per questo abbiamo pensato a delle iniziative particolarmente interessanti come “Nell’Islam senza velo: una storia di integrazione al contrario” con Eleonora Quirico, figlia del giornalista Domenico, che ci porterà virtualmente nei paesi islamici e poi abbiamo voluto evidenziare una tematica nascosta: l’endometriosi».

Il calendario eventi “Marzo Donna” è stato presentato al pubblico e alla stampa mercoledì 24 febbraio nella sala della Resistenza del Palazzo comunale di Alba. All’incontro sono anche intervenuti il Direttore del Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe Roero Marco Bertoluzzo, Franco Versio della Cisl e Orsola Bonino dell’Associazione Mai + Sole di Alba.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *