Alba: proseguono gli incontri e le azioni per la ricollocazione degli ex dipendenti RotoAlba

Oggi, giovedì 17 settembre nella vecchia sala Beppe Fenoglio di Alba è stato il Sindaco Maurizio Marello ad introdurre l’incontro per la riqualificazione ed il reinserimento nel mondo del lavoro dei 133 dipendenti della RotoAlba, rimasti senza impiego dopo la dichiarazione di fallimento, il 27 maggio scorso, per la storica azienda grafica attiva  nel settore della stampa rotocalco, proprietà della Guido Veneziani Editore.

 

Dopo il confronto tra Comune, Provincia, Regione, Centro per l’Impiego, sindacati e rappresentanti dei lavoratori il 31 luglio scorso, il Sindaco Maurizio Marello ha aggiornato tutti gli impiegati senza occupazione circa il lavoro fatto nelle ultime settimane per il reinserimento degli ex dipendenti.

 

«Ho iniziato il dialogo con i vertici di alcune aziende del territorio – ha comunicato Maurizio Marelloper chiedere di privilegiare l’inserimento dei lavoratori della RotoAlba in caso di assunzioni. Su questo, nei prossimi giorni sarà inviata alle imprese una lettera firmata dal Sindaco di Alba e dal Presidente della Provincia di Cuneo Federico Borgna in cui chiediamo alle società della provincia “una collaborazione attiva, considerando con attenzione e responsabilità sociale, le esigenze di ricollocazione dei lavoratori ex RotoAlba, in modo particolare nell’ipotesi di nuovi bisogni occupazionali della vostra realtà imprenditoriale”. Vedremo quanti e quali aziende accetteranno di assumere e poi partirà la formazione ad hoc. Oltre a ciò, ho chiesto supporto ad alcuni deputati locali e, se verrà il Presidente del Consiglio Matteo Renzi all’inaugurazione della Fiera del Tartufo, il problema degli ex lavoratori della RotoAlba sarà tra le questioni che paleseremo al governo. Nel frattempo i nostri uffici comunali vi aiuteranno nella compilazione delle domande per agevolazioni ed il centro per l’impiego vi supporterà nella compilazione dei curricula».

 

Per l’Assessore regionale al Lavoro e Formazione professionale Giovanna Pentenero ha parlato il Direttore della Ripartizione Coesione Sociale della Regione Piemonte Gianfranco Bordone spiegando: «La Regione ha iniziato a trovare una prima soluzione con l’utilizzo dei fondi europei per la ricollocazione che sarà individuale o per piccoli gruppi. Intanto è necessaria la messa insieme dei curricula individuali per poi fare un rendiconto che deve essere pronto al più presto».

Sull’altro versante il Direttore del Centro per l’Impiego Alba – Bra Lucilla Ciravegna ha spiegato i servizi offerti dal centro e gli incentivi per le aziende che assumono lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria e in mobilità indennizzata.

 

Durante la mattinata, il Vice Sindaco e Assessore ai Servizi sociali Elena Di Liddo ha presentato ai lavoratori in cassa integrazione fino ad ottobre 2016 le prestazioni sociali offerte dal Comune di Alba: agevolazioni per il nido, la mensa, riduzioni sui trasporti pubblici, contributi per il diritto allo studio, sostegno all’affitto, bonus energia e gas metano, riduzione sulla tassa rifiuti, assegno di maternità, assegni nuclei familiari con tre figli minori, carta famiglia città di Alba ed altre agevolazioni. Per informazioni basta rivolgersi all’ufficio Servizi sociali in via G. Govone, 11.

 

All’incontro sono anche intervenuti il Responsabile del Settore Affari generali e contratti della Provincia di Cuneo Raffaella Musso, Elena Cuniberti del settore Creazione d’impresa del Centro per l’Impiego, ed il Direttore della Federazione nazionale “CNOS-FAP” – Centro Nazionale Opere Salesiane / Formazione Aggiornamento Professionale Maurizio Giraudo.

Hanno partecipato anche il Presidente di Apro Formazione Olindo Cervella e l’Assessore alla Formazione e Lavoro del Comune di Alba Anna Chiara Cavallotto accanto ad alcuni esponenti sindacali.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *