Alba: presentato il progetto “Spreco Zero” contro gli sprechi alimentari

Lunedì 19 novembre alla Casa del Volontariato di Alba è stato presentato il progetto contro gli sprechi alimentari “Spreco Zero” patrocinato dal Comune di Alba e promosso dal Comitato di Quartiere Piave, in collaborazione con l’Agenzia Aica (Associazione Internazionale di Comunicazione Ambientale).

Con “Spreco Zero” dal 19 al 25 novembre, ristoratori e gestori di bar e pizzerie del quartiere Piave incarteranno e consegneranno ai clienti gli avanzi dei propri pasti con un duplice intento di sensibilizzazione: ridurre gli sprechi alimentari e diminuire i rifiuti conferiti in discarica con conseguente riduzione dei costi di smaltimento.

Nel quartiere hanno aderito all’iniziativa il Bar The Village – Via Teodoro Bubbio, 20; Bar Glamour Cafè – Corso Piave, 10; Il Caffè della Peppina – Corso Europa, 27; Bar Voglia di Caffè – Viale Giovanni Vico, 11/C; Gastronomia Croque En Bouche – Corso Europa, 22/A; Pizza Taxi Alba – corso Piave, 29/D; Pizzeria del Corso – Corso Piave, 30.

Coinvolta nel progetto anche la mensa della Scuola “Maria Montessori” di via San Pio V dove i bambini delle classi IV e V elementare potranno portare a casa la vaschetta con ciò che non hanno consumato. In zona aderiranno all’iniziativa anche le parrocchie Cristo Re e Divin Maestro. Quest’ultima in occasione del pranzo per la festa degli anniversari di matrimonio domenica 25 novembre.

“Abbiamo dato con entusiasmo il patrocinio a questa iniziativa – dichiara l’assessore all’Ambiente Massimo Scavino – perché come Comune di Alba stiamo studiando un progetto che va oltre questa settimana e sarà esteso a tutta la città. Riguarda lo spreco di cibo soprattutto dov’è tanto: nella piccola, media e grande distribuzione. I macronumeri sono impressionati, ci dicono che  siamo circa sei miliardi, produciamo cibo per dieci, undici miliardi di persone, abbiamo un miliardo di persone che muoiono di fame e altrettanti che muoiono di malattie legate all’obesità. Bisogna in qualche modo porre mano a questo. La nostra idea è creare una cooperativa per estendere questo progetto “Spreco zero” su scala più grande. Si tratta di un recupero sulla filiera del cibo per un utilizzo più virtuoso”.

Nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione ambientale, l’assessore Scavino ha ricordato anche la “Casa dell’Acqua” in Corso Piave. Inaugurata nell’aprile 2011 oggi “insieme a quella di Corso Langhe – ha spiegato Scavino – distribuisce tra 1.100 ai 1.200 litri d’acqua al giorno togliendo dalla circolazione circa 20 mila bottiglie di plastica al mese”.

All’incontro è intervenuto anche Emanuele Biestro della segreteria organizzativa di Aica. “Sono molto soddisfatto – ha affermato Biestro – quando temi così importanti, sia dal punto di vista ambientale che etico, come lo spreco alimentare, vengono portati sotto i riflettori e incoraggiati nel dibattito dalle istituzioni locali, anche grazie ad una buona risposta dei commercianti della zona”. Biestro ha poi spiegato in concreto l’iniziativa: “Ai locali e alla scuola aderente saranno consegnate delle vaschette che serviranno a metterci gli avanzi non consumati durante i pasti. E’ un gesto molto piccolo ma ha una doppia valenza: etica, perché serve a combattere gli sprechi alimentari e ambientale perché diminuisce i rifiuti conferiti in discarica riducendo i costi di smaltimento”.

“Ci auguriamo – ha dichiarato il presidente del Comitato di Quartiere Piave Leopoldo Cane –  che da questa iniziativa emerga qualcosa di più interessante per tutta la città di Alba”.

All’incontro è intervenuto anche il Consigliere comunale delegato all’Istruzione Luigi Garassino che ha parlato di significato educativo dell’iniziativa sull’uso consapevole delle risorse punto fondamentale dell’educazione ambientale.

L’iniziativa “Spreco Zero” rientra nell’ambito della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”  nata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea con l’obiettivo di promuovere tra i cittadini e le istituzioni una maggiore consapevolezza sulla gestione dei rifiuti, attraverso una elaborata campagna di comunicazione ambientale. Come nelle tre edizioni precedenti, anche quest’anno Alba ha aderito all’iniziativa  programmando per la  settimana dal 17 al 25 novembre numerosi appuntamenti in città.

Fino a giovedì 22 novembre verrà distribuito nelle scuole medie albesi il decalogo dei comportamenti ecosostenibili e delle buone norme per la riduzione dei rifiuti. A ogni studente verrà inoltre consegnato un contenitore per il corretto recupero della carta e della plastica.

Mercoledì 21 novembre, alle ore 21, al Cinema Moretta andrà in scena lo spettacolo ad ingresso gratuito “Meno Cento Chili – Ricette per la dieta della nostra pattumiera” di Roberto Cavallo.

Fino a sabato 25 novembre all’Ufficio Ambiente del Comune in via Manzoni 8, verranno distribuiti gli Ecobox da interno, per la raccolta differenziata della carta negli uffici pubblici e privati. Durante la settimana il Comune proclamerà il vincitore del concorso rivolto agli studenti delle scuole superiori albesi “Se fossi assessore all’ambiente e all’agricoltura per un giorno farei: idee e pratiche per l’ambiente e l’agricoltura, il risparmio energetico e la sostenibilità della mia città”.

Per informazioni: Ufficio Ambiente tel. 0173 292337 – 0173 292234 ambiente@comune.alba.cn.it

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.