Alba: presentato il progetto di housing sociale con 38 alloggi in affitto a condizioni agevolate in viale Masera

Venerdì 13 febbraio nella sala Resistenza del Palazzo comunale di Alba è stato presentato al pubblico e alla stampa l’intervento di housing sociale con la realizzazione di 38 alloggi in viale Masera, ad Alba, da assegnare in affitto per 13 anni a condizioni agevolate a fasce di popolazione con difficoltà ad accedere al libero mercato delle locazioni immobiliari.

Il progetto, realizzato dalla Cooperativa Edilizia Giuseppe di Vittorio, convenzionato con il Comune di Alba e finanziato con la SGR Investire Immobiliare, prevede bilocali, quadrilocali, attici, cantine e box in un edificio con tre scale.

Gli appartamenti, classe energetica B e riscaldamento centralizzato con contabilizzazione individuale del calore, avranno un canone mensile a partire dai 259 euro (spese escluse) per i bilocali di circa 56 metri quadri, fino ai 484 euro (spese escluse) per l’attico di circa 100 metri quadri. Il contratto di locazione dura 13 anni. Alla scadenza, gli utenti possono decidere se optare per  l’acquisto a prezzo agevolato o trovare un’altra sistemazione da un’altra parte.

Gli alloggi realizzati dall’Impresa di Costruzioni  Barberis Aldo S.p.A.  dovrebbero essere pronti per giugno 2015.

Per l’assegnazione degli alloggi è previsto a breve un bando che verrà pubblicato anche sul sito internet del Comune e a cui possono partecipare i cittadini dell’Albese, che diverranno soci della Cooperativa Di vittorio, con i requisiti previsti dalla convenzione, oltre ai soci della Cooperativa stessa.

«E’ il primo intervento in provincia di Cuneo, il secondo in Piemonte – ha spiegato il Sindaco di Alba Maurizio Marelloche prevede la realizzazione di immobili attraverso la sinergia tra costruttori, fondazioni bancarie, tra cui la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, e amministrazione comunale. Qualche settimana fa abbiamo siglato una convenzione che stabilisce le regole. Finalmente c’è in città un’edilizia accessibile per le famiglie e per le giovani coppie che dovrebbe essere pronta a giugno prossimo. Il contratto di affitto è particolarmente favorevole per una fascia di popolazione che non ha i requisiti per accedere alla casa popolare e allo stesso tempo non ha il reddito sufficiente per pagare 600-700 euro di affitto al mese, né tanto meno riesce ad acquistare un appartamento. Gli alloggi sono collocati in una zona nuova della nostra città, in un quartiere in espansione dove ci sono ampi spazi esterni, la scuola, il centro anziani, prossimamente sarà realizzata anche una sala pubblica. Inoltre, in viale Masera è partita la sperimentazione sulla raccolta dell’umido nella spazzatura differenziata ed è attiva l’Associazione “Nel viale” con diverse iniziative».

 

All’incontro sono anche intervenuti il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo Ezio Falco, il Presidente della Legacoop Abitanti Piemonte Pasquale Cifani, il Presidente della “Giuseppe Di Vittorio” Società Cooperativa Edilizia Massimo Rizzo ed il Fund Manager FASP, Investire Immobiliare SGR Luigi Arena.

 

 

 

In foto da sinistra: Pasquale Cifani, Massimo Rizzo, Maurizio Marello, Ezio Falco e Luigi Arena

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *