Alba: Presentati i lavori di restauro della chiesa di San Giovanni Battista

L’Assessore alla Cultura Fabio Tripaldi: «sarà uno dei fiori all’occhiello della città»

Ieri, giovedì 12 giugno la Sala della Resistenza del Palazzo comunale di Alba ha ospitato l’incontro sulla presentazione del progetto “Il Patrimonio artistico della chiesa di San Giovanni Battista di Alba: una pinacoteca di arte sacra restituita a cittadini e turisti” a cura dell’Associazione San Giovanni con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo  (Crc) e diversi partner tecnici.

All’incontro coordinato dal Presidente dell’Associazione Turismo in Langa Filippo Ghisi con i saluti del neo Assessore alla Cultura Fabio Tripaldi, si è parlato di una delle chiese più antiche di Alba dopo la Cattedrale di San Lorenzo. Costruita prima del 1300 è stata pesantemente danneggiata da infiltrazioni d’acqua e umidità. Ora sta riprendendo le sembianze passate dopo l’inizio dei lavori di restauro partiti dal presbiterio  e dalla preziosa pinacoteca  di quadri in essa custodite: il “Battesimo di Gesù” (1577 -1631) di Giovanni Antonio Molineri; la “Madonna in adorazione del Bambino”(1508), l’unica pala del pittore rinascimentale Gian Giacomo Alladio detto il “Macrino” conservata nella sua sede originaria; “San Giobbe” (1823) dell’artista  Giuseppe Chiantore, la “Madonna col Bambino (1377) di Barnaba da Modena e altri dipinti di inestimabile valore restaurati con minuziosità mantenendo e valorizzando telai e tele originali, ha spiegato il restauratore dei quadri Silvio Rolando che insieme all’Architetto Mario Romanelli e al restauratore decoratore Enrico Salvatico sta curando i lavori con l’alta sorveglianza della Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici del Piemonte.

I lavori per la valorizzazione della chiesa sono partiti agli inizi del 2000, ha ricordato  l’Architetto Romanelli.  Con i fondi della parrocchia è stato rifatto il tetto, la facciata, le pareti laterali e il campanile. Poi, è arrivato il progetto per il restauro del presbiterio, della navata centrale, delle cappelle laterali e della controfacciata.  Finora è stato restaurato il presbiterio e un terzo del soffitto ligneo, ora bisogna procedere con la navata centrale e il resto del soffitto. Successivamente si passerà alle cappelle laterali trovando nuova collocazione ai dipinti.

«E’ un piacere vedere i lavori che stanno procedendo – ha dichiarato l’Assessore Tripaldi portando i saluti del Sindaco Maurizio Marello accanto all’ex Assessore alla Cultura Paola Farinetti e al neo Assessore Rosanna Martini – Piazza Elvio Pertinace è una delle più belle di Alba ed ha come cuore la Chiesa di San Giovanni che a fine restauri sarà uno dei fiori all’occhiello della città e della piazza resa viva da tante persone che la vivacizzano».

All’incontro sono intervenuti don Renato Gallo parroco della Chiesa di San Giovanni,  Attilio Cammarata Presidente dell’Associazione San Giovanni e del Comitato di Quartiere “Centro Storico”, Giacomo Giamello che ha curato la ricerca storica sulla Chiesa,  il Vice Presidente della Fondazione Crc Antonio Degiacomi, il Presidente dell’Associazione Botteghe San Giovanni Filippa Parlascino e il Direttore dell’Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici don Valerio Pennasso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.