Alba: premiati gli alunni delle scuole elementari con più presenze al Piedibus. La coppa alla “Umberto Sacco”

Oggi, lunedì 8 giugno il Vice Sindaco Elena Di Liddo e gli assessori comunali Rosanna Martini, Luigi Garassino e Alberto Gatto  insieme al mago Melan hanno premiato gli alunni delle scuole elementari di Alba con più presenze al piedibus, il bus umano formato da un gruppo di bambini accompagnati da due adulti: un “autista” davanti e un “controllore” dietro per chiudere la fila del viaggio diretto a scuola al mattino.

Anche quest’anno  come l’anno scorso è stata la scuola elementare “Umberto Sacco” del quartiere Moretta a vincere la coppa per le maggiori presenze al piedibus durante l’anno scolastico 2014/2015.

All’interno della stessa scuola un riconoscimento speciale è stato consegnato all’alunna Anna Valente della classe prima A sempre presente al piedibus e un attestato particolare  al Dirigente scolastico Beppe Cengio per quanto ha fatto e fa per promuovere l’iniziativa nella sua scuola. In occasione del suo imminente pensionamento, il Dirigente ha ricevuto la  laurea ad honorem come prossimo autista piedibus.

 

Per quanto riguarda le altre premiazioni, alla scuola elementare “Umberto Sacco” premio migliori grandi camminatori alla classe quarta C; alla scuola elementare “Michele Coppino” in via Fratelli Ambrogio riconoscimento migliori grandi camminatori alla classe quinta A, mentre la prima A della stessa scuola  vince l’attestato di migliori piccoli camminatori per il record di presenze, tra tutte le classi prime delle scuole piedibus di Alba; alla scuola elementare “Gianni Rodari” il premio migliori grandi camminatori è andato alla classe terza B.

 

«Partito nel gennaio 2012  su iniziativa dell’allora Vice Sindaco e Assessore all’Istruzione Mariangela Roggero Domini, il piedibus ha coinvolto quasi tutte le scuole elementari albesi – dichiarano insieme Elena Di Liddo, Rosanna Martini, Luigi Garassino e Alberto GattoDa quando è iniziato, ha avuto quasi 74 mila  presenze con indubbi vantaggi sulla viabilità e sulla salute dei bambini che lo frequentano. Perciò, vogliamo ringraziare i genitori e i nonni civici volontari che con il loro impegno, tempo, grandi sacrifici ed energie consentono l’esistenza del piedibus nella nostra città».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *