Alba: Notte Bianca delle librerie

Prima edizione –  Sabato 14 maggio 2011  –  dalle ore  16  alle  23

Nel Centro Storico di Alba, dal pomeriggio fino a tarda sera, le librerie albesi si trasformano in spazi aperti per ospitare presentazioni di libri e laboratori.

Anche la Biblioteca “G. Ferrero” e il Museo “F. Eusebio” della città sono aperti fino alle 23 con un ricco programma rivolto ai bambini ed agli adulti.

Sabato 14 maggio 2011, per sette ore consecutive (dalle 16 alle 23) Alba sarà protagonista di una maratona di diciannove appuntamenti, tra presentazioni di libri e laboratori per ragazzi. È la Notte Bianca delle librerie, voluta dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Alba, che vede – per la prima volta – aperte fino a tarda sera le librerie del centro storico, la Biblioteca “G. Ferrero” e il Museo “F. Eusebio” della città.

«Di solito, quando si dice Notte Bianca, si pensa immediatamente alla musica e a i concerti dice l’Assessore alla Cultura e Turismo Paola Farinetti –. Noi abbiamo invece provato a immaginare una Notte Bianca di segno diverso, ma ugualmente speciale e fuori dall’ordinario».

Speciale è infatti il programma che le sei librerie (FoxBook, La Torre, L’Incontro, Milton, Mondadori, Zanoletti) e la galleria d’Arte Busto Mistero – Ass. Giors Melanotte hanno ideato per il secondo sabato di maggio; fuori dall’ordinario è la scaletta serrata di appuntamenti che anche il Museo e la Biblioteca hanno organizzato per far vivere in modo diverso e “più facile” spazi istituzionali «Un tentativo – prosegue l’Assessore –  di   avvicinare le persone ai libri, alla letteratura e alla cultura in modo gioioso, festoso, diverso, un modo nuovo di rendere viva la città. Speriamo che questa edizione possa essere la prima di una lunga serie».

La “Notte Bianca delle librerie” ha inizio alle ore 16.00 in Via Cavour 8/a presso la libreria Mondadori con il romanzo esilarante e pungente di Chiara Moltoni “Anche gli uomini fanno coccodè”: l’autrice racconta la storia di una single e della sua rivincita contro l’impietoso e arrapato universo maschile; un libro per adulti, esilarante e intelligente, con una morale che fa riflettere…

Alle ore 16.30 la libreria L’Incontro di Via Mandelli 13 propone un momento per un pubblico più giovane con Flavia Franco e i suoi libri per ragazzi; per l’occasione si parlerà di “Debora e Andrea due cuori e una strega”, due bambini molto diversi (Debora è una streghetta e Andr ea un bimbo solo) uniti da un unico desiderio: ottenere un tenero abbraccio.

Continuano gli appuntamenti per i piccoli con Francesca Abellonio e il suo piccolo cucciolo di animale (presso la libreria Mondadori alle ore 17.00): si tratta di una Lettura animale, o meglio, un incontro di “pet therapy” con letture, un’occasione per toccare con mano l’influenza positiva e curativa che un animale può avere su una persona.

Sulla Via V. Emanuele n. 11, la via maestra della città, alle ore 17.30 la libreria FoxBook ospita la scrittrice Annalisa Strada con la sua ultima collana per ragazzi “Pizza Tandoori”: due libri sulla multicultura, le nuove famiglie miste ed allargate. Sono le storie di Nina, italiana, e Jaya, indiana, due ragazzine che presto diventeranno sorelle… i loro genitori, infatti, si sono innamorati e pensano di sposarsi.

Alle 18.00, in Via Pertinace 9/c, la libreria Milton invita nel suo grazioso spazio interno l’autrice Paola Capriolo per parlare di Io come te, romanzo per adolescenti: si racconta una “brutta storia”  di razzismo e intolleranze capace di trasformarsi, poco a poco, in una “storia bella”, come lo sono tutte le storie in cui l’amore (o meglio, la “follia” dell’amore) si dimostra più forte dell’egoismo e del pregiudizio.

La maratona della “Notte Bianca” si sposta poi in piazza Elvio Pertinace dove la libreria La Torre propone, alle ore 18.30, “Langhe Doc – storie di eretici nell’Italia dei capannoni”. Si tratta di un libro di Federico Ferrero, giornalista albese, e di un DVD a firma di Paolo Casalis, giovane regista ed architetto, anch’esso albese; parole scritte e video per denunciare l’eccessiva e incontrollata urbanizzazione e cementificazione del territorio delle Langhe e il progressivo abbandono di alcune aree e di alcuni mestieri più tradizionali perché meno redditizi.

La trasformazione, in negativo (ahimè) del paesaggio passa il testimone al racconto di un’altra trasformazione, quella delle persone: alle 19.00 la libreria L’Incontro ospita Mauro Aimassi con “Vite trasformate. Storie di conversione”, un libro sulla vita convertita al Cristianesimo di personaggi famosi come Nicola Legrottaglie, Paolo Brosio, Claudia Koll.

Alle 19.30 la libreria Zanoletti di Via Cavour 5 ospita l’autore e regista teatrale albese Lorenzo Rulfo per dialogare sul suo ultimo romanzo dal titolo “Cronache di un bordello chiamato vita”: pagine che danno voce a Margareth, Joshua, Penelope, tutti giovani alle prese con scelte difficili, errori di percorso, attimi meravigliosi e tanti pensieri sull’esistenza che corre, sempre, troppo in fretta…

Sulla stessa via Cavour, ma dall’altro lato della strada, la Mondadori propone alle 20.30 unR 17;altra storia, sempre di una ragazza giovane, questa volta dell’Alta Langa. A raccontarla è Lilly Manassero autrice di “Soltanto un uomo”: l’esperienza narrata riguarda Secondina e il suo “principe azzurro” che si rivelerà alla fine soltanto, e semplicemente, un uomo.

Altro genere, altro libro. Da Milton alle 20.30 il medico Mario Frusi presenta il suo scritto dal titolo lungo ed intrigante: “La malattia ha le sue buone ragioni; ma le si può far cambiare idea”. Perché a trent’anni cominciamo a sentirci malati? Cosa sta succedendo fuori e dentro di noi? L’esperto, presentato dall’albese Beppe Scavino, esprime la sua tesi per cui la malattia, lieve o grave che sia, non è un nemico da sconfigger e bensì un segnale amichevole che ci invoglia, se lo stiamo ad ascoltare, a un nuovo equilibrio e a una consolidata serenità.

Alle ore 21.00 la galleria d’Arte Il Busto Mistero – Ass. Giors Melanotte organizzano nei locali espositivi di via Pertinace 9, l’incontro con l’autore albese Roberto Saporito per parlare di “Generazioni di perplessi”, diciannove racconti accomunati dalla rappresentazione di personaggi non totalmente preparati a vivere, ‘perplessi’ nei confronti di chi ha salde “certezze”; diciannove personaggi che fanno della loro debolezza la forza con cui condurre un’esistenza più lucida e vincente.

L’ultimo appuntamento in calendario per questa lunga maratona dedicata al libro è alle ore 21.30 (fino alle 23) nella piazza Pertinace. La libreria La Torre organizza “Uno sguardo sulla società tra parole e note. La poesia di Trilussa accompagnata dalle canzoni di Paolo Conte e Fabrizio De André”: sono letture poetiche a cura di Franco Foglino e Augusto Dalmasso con canzoni eseguite da un trio musicale composto da due chitarre e voce.

La “Notte Bianca” del 14 maggio non finisce qui: contemporaneamente agli incontri nelle librerie, la biblioteca “G. Ferrero” e il Museo “F. Eusebio” organizzano una serie di appuntamenti originali e curiosi rivolti ad un pubblico di ragazzi e adulti.

Presso la Biblioteca Civica (Cortile della Maddalena), in collaborazione con la “Settimana della Comunicazione – Parole a colori”, viene inaugurata alle ore 18.00 Su e giù tra le strisce… Angela e “Il Giornalino”, mostra allestita sui due piani della biblioteca con tavole originali e inedite disegnate dalla famosissima illustratrice de “Il Giornalino” Angela Allegretti. La disegnatrice sarà tutto il giorno in biblioteca con due laboratori di fumetto rivolti a pubblici diversi: alle 17.00 matite e carta in mano a nonni e nipoti; alle 20.30 il laboratorio è aperto a tutta la famiglia. La biblioteca consiglia di telefonare al n. 0173 / 292468-466 per prenotare l’adesione ai laboratori.

La biblioteca prosegue la sua “Notte Bianca” fino alle 23 offrendo, oltre al servizio di consultazione di libri e dvd, altri due appuntamenti: alle 21.00Terre e Lune”, letture a cura di Faber Teater tratte dal libro “Terre Lune Langhe” di Danilo Manera; alle 23Tra immagine e suono: dai film al piacere della musica”, una conferenza a cura di Paolo Paglia, responsabile della sezione di audio-videoteca della biblioteca albese. Si consiglia, anche per questi due appuntamenti, la prenotazione al n. 0173 / 292468-466.

Il Museo Civico (Cortile della Maddalena) propone iniziative interessanti per sabato 14 maggio. In occasione della mostra Ornamenta femminili ad Alba e nel Cuneese in età antica, in cui sarà possibile ammirare i gioielli preziosi e gli ornamenti femminili rinvenuti nelle necropoli del Cuneese dalla Preistoria al Medioevo, il Museo organizza due interessanti laboratori. Alle ore 21.00Il profumo dei romani”, visita alla mostra e visita “olfattiva” alla sezione romana sulla storia dei profumi e degli odori degli antichi (nelle sale sanno disposte candele profumate, essenze, aromi). Si organizzeranno turni con visita della durata di 50 minuti. Alle ore 22.00 (fino alle 23.30 nell’aula didattica del Museo) il pubblico sarà condotto nell’affascinante mondo de “La bottega del profumiere: l’olio profumato dei romani”, una lezione di approfondimento e laboratorio con la realizzazione di un’ampolla di olio profumato per ogni partecipante.

Le iniziative del Museo Civico proseguono anche domenica 15 maggio con “Il mercato dei romani” (dalle 14 in poi nel cortile della maddalena), “Projection corner” (video sulla cosmesi dei Romani, dalle 15.00 alle 19.00 nei locali del Museo), “La bottega del profumiere: l’olio profumato dei romani” (dalle 16.30 alle 18.00 nell’aula didattica del Museo). Per informazioni: tel. 0173/473-475

Per informazioni: Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Alba, tel. 0173/292338  cultura@comune.alba.cn.it

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *