Alba: le Creative Cities Unesco in un incontro a porte chiuse nel Palazzo comunale

 

Sabato 24 novembre  la sala Consiglio “Teodoro Bubbio” del Palazzo comunale di Alba ha ospitato il summit a porte chiuse tra gli esponenti delle Creative Cities Unesco per il workshop “Contaminazioni Creative”.  Un incontro per la presentazione di progetti, sviluppi su possibili collaborazioni, analisi di best practices, nell’ottica di una think tank per il futuro che faccia della creatività, vista a tutto tondo, il motore della crescita non solo di una città ma di un intero territorio. Un incontro per gettare le basi su future collaborazioni e progetti trasversali, legati a differenti ambiti di interesse.

A tal fine sono intervenuti Ingerid Wembstadper Bergen in Norvegia (City of Gastronomy),Angelika Meister per Graz, Austria (City of Design), Carla Sousa Pinho e Nuno Miguel Henriques per Obidos, Portagallo (City of Literature), Therese Örnekrans per Östersund, Svezia (City of Gastronomy) e Cristiano Casa assessore alle Attività Produttive, Turismo e Commercio del Comune di Parma, Italia (City of Gastronomy).

Ad accoglierli in sala il Sindaco di Alba Maurizio Marello e l’assessore alla Cultura e Turismo Fabio Tripaldi.

«Ci fa piacere accogliervi ad Alba in questo particolare momento di Fiera del Tartufo – ha esordito il Sindaco Maurizio Marello – In questi giorni la nostra città è particolarmente aperta ed internazionale con la presenza di tantissimi stranieriVi accogliamo nella sala più importante della città, ricca di storia e di arte con diverse opere pregiate. Siamo onorati e felici di far parte del network Unesco che ci permette di lavorare e di confrontarci con voi su diverse tematiche, su diversi progetti per sviluppare delle buone pratiche e dei percorsi nuovi per le nuove generazioni. Buon lavoro a tutti».

«Durante l’incontro – spiega  l’assessore alla Cultura e Turismo Fabio Tripaldi – sono stati analizzati i punti in comune su gastronomia, design e letteratura cercando dei punti di forza su progetti da realizzare per le future generazioni e da portare nelle scuole per creare un canale di dialogo e di lavoro con le future generazioni. Ad esempio, durante l’incontro è emerso che la  città portoghese di Obidos ha un’iniziativa simile al nostro “Nati per Leggere Piemonte” e questo è uno degli spunti su cui lavorare insieme».

Finito il workshop, i delegati delle Città Creative sono in visita alla città, esplorando il modello Alba attraverso una visita alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco, alle importanti mostre temporanee e delle permanenti del Sistema Museale Albese e Alba Sotterranea.

Alle ore 17.30 per tutto il pubblico – ad ingresso libero fino ad esaurimento posti – gli spazi dell’Alba Truffle Show in Sala Beppe Fenoglio ospiteranno “Creative Foodies Moment”: lo chef Luciano Tona, direttore Accademia Bocuse d’Or Italia, sarà protagonista di uno show cooking nel quale presenterà uno speciale piatto della tradizione locale abbinato ad ingredienti delle città presenti, mentre i delegati – direttamente coinvolti dallo chef nella creazione dei piatti – avranno occasione di presentare le loro città e i progetti che le vedono coinvolte.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *