Alba: l’Amministrazione comunale ha ringraziato e salutato Giuseppe Pio Presidente dell’ATC CN4 Alba – Dogliani per 27 anni

 

“L’Amministrazione comunale di Alba a Giuseppe Pio in segno di gratitudine per l’impegno prestato in 27 anni di presidenza dell’ATC CN4 Alba – Dogliani”.

 

 

 

Con questa targa il Sindaco di Alba Maurizio Marello ha ringraziato e salutato Giuseppe Pio Presidente / Commissario  dell’Ambito Territoriale Caccia CN4 Alba – Dogliani dal 18 gennaio 1990. Lo ha fatto mercoledì sera 15 febbraio nella sede dell’associazione Carabinieri Volontari in corso Enotria, 6 ad Alba, insieme all’Assessore all’Ambiente e alla Caccia Massimo Scavino e ai consiglieri Claudio Tibaldi e Armando Bauduino.

 

 

 

«Rivolgo un ringraziamento speciale all’amico Giuseppe Pio per questo servizio di volontariato in questi ventisette anni – ha dichiarato il Sindaco Maurizio Marello – Il lavoro fatto anche dal punto di vista della gestione del territorio è stato impeccabile. Avete fatto molte cose prima degli altri, le avete fatte bene ed avete vissuto una trasformazione del territorio che è stata enorme. Quindi, credo sia doveroso che i sindaci siano attenti a questa vostra realtà con cui negli anni c’è stata una proficua collaborazione. È giusto sottolineare questi sodalizi quando sono volontari. La serietà soprattutto quando si gestisce del denaro pubblico è fondamentale. È una questione morale. Penso che l’etica è un valore che dobbiamo recuperare fortemente nella nostra società. Grazie per come avete lavorato e per i risultati ottenuti. Nelle prossime settimane si apriranno fronti nuovi ma sicuramente ci sarà la volontà da parte di tutti di mantenere questo patrimonio creato».

 

 

 

«Ho sempre visto nel Presidente Giuseppe Piola sua propensione  ambientalista e la sua idea di difesa e prevenzione del territorio  – ha affermato l’Assessore all’Ambiente e alla Caccia Massimo Scavino – Auspico che i risultati di governance e bilancio siano mantenuti dalla nuova guida dell’Atc».

 

 

 

«Ringrazio la squadra  – ha dichiarato Giuseppe Pio – perché insieme abbiamo lavorato con unità di intenti. Mi hanno supportato in momenti difficili e anche sugli accordi con il mondo agricolo che ho sempre cercato di rispettare. Il raccolto non può essere distrutto dalla fauna selvatica. Sono entrato il 18 gennaio del 1990 all’età di 27 anni. Abbiamo costituito la prima zona addestramento per cani da ferma della provincia di Cuneo in località Toppino. Abbiamo realizzato la prima Area di Caccia Specifica a Montelupo. Abbiamo organizzato campionati italiani  e numerose iniziative. Lasciamo i conti in ordine con un tesoretto da 120 mila euro e il mio impegno è il pagamento  dei risarcimenti agli agricoltori che hanno subito danni dalla fauna selvatica fino a dicembre 2016».

 

 

 

Durante la prima parte della serata sono anche intervenuti il consigliere comunale Claudio Tibaldi e il revisore dei conti dell’Ambito Territoriale Caccia CN4 Alba – Dogliani Federico Bellone.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.