Alba: l’Amministrazione comunale all’“L’ultima tradotta” per ricordare il disastro della Divisione Alpina Cuneense

 

 

 

 

Venerdì 4 maggio nel Cine Teatro Moretta di Alba, il Sindaco Maurizio Marello insieme agli assessori Rosanna Martini, Anna Chiara Cavallotto e Alberto Gatto è intervenuto all’evento “L’ultima tradotta”, commedia/documentario sul disastro della Divisione Alpina Cuneense in Russia durante la Seconda Guerra Mondiale messa in scena dalla compagnia Teatro Moretta di Alba.

 

 

 

«E’ stato un momento molto emozionante – dichiara il Sindaco Maurizio Marello – Un teatro gremito ha incontrato Luigi Mascarello reduce di Russia che ha vissuto quell’esperienza tragica dove persero la vita tanti giovani soldati italiani. Grazie ai suoi racconti la compagnia Teatro Moretta ha messo in scena la rappresentazione dedicata al disastro della Divisione Alpina Cuneense in Russia durante la Seconda Guerra Mondiale. Una testimonianza di fondamentale importanza soprattutto per i giovani. Oggi è importante che queste testimonianze siano scritte, sceneggiate e raccontate. Purtroppo, col passare del tempo, i testimoni diretti vengono meno e le giovani generazioni hanno bisogno da un lato di capire e conoscere i gravi errori storici fatti in quel periodo e dall’altro comprendere quanto è importante la democrazia e la libertà in cui viviamo conquistata grazie al sacrificio di tanti ragazzi».

 

 

 

Luigi Mascarello nato nel 1921 fu fante nella divisione Ravenna, attiva tra il 1942 e il 1943 sulle rive del Don. È quindi uno dei sopravvissuti della Seconda Guerra Mondiale. Molti altri non tornarono. Secondo i dati dell’Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia, sono 2.052 i residenti  in Langa e Roero caduti o dispersi in Russia nel 1942-1943. Mentre secondo i dati pubblicati sul sito http://www.alpini-cuneense.it/cadutiedispersi.htm, 16.500 circa furono i caduti/dispersi  della Divisione Alpina Cuneense.

 

 

 

La rappresentazione “L’ultima tradotta” fa parte di “Resistenze”, il calendario di iniziative per ricordare gli eventi legati al 25 aprile, a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con il Centro Studi di Letteratura, Storia, Arte e Cultura “Beppe Fenoglio” o.n.l.u.s. e le associazioni albesi.

 

 

 

Prossimi appuntamenti:

 

 

 

Giovedì 10 maggio

 

ore 10.00

 

Teatro Chiesa Nostra Signora della Moretta, Alba

 

Quei ragazzi che rifiutarono il saluto al duce. Una storia di Resistenza a scuola

 

Proiezione del documentario realizzato dalle classi terze Scuola Media Vida – Istituto Comprensivo Centro Storico – Alba, in collaborazione con associazione Padre Beato Giuseppe Girotti

 

Info: Renato Vai, 338-5622121

 

 

 

Sabato 12 maggio

 

ore 17.00

 

Piazza Rossetti 2, Centro studi Beppe Fenoglio

 

L’8 settembre in Montenegro. La relazione del generale Lorenzo Vivalda

 

Presentazione del diario tenuto dal generale Vivalda, nato ad Alba, comandante della I Divisione Alpina “Taurinense”. In collaborazione con l’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini “G. Garibaldi”.

 

Info: info@centrostudibeppefenoglio.it

 

 

 

Giovedì 24 maggio

 

ore 20.45

 

Chiesa di San Giuseppe

 

Quei ragazzi che rifiutarono il saluto al duce. Una storia di Resistenza a scuola

 

Presentazione del libro scritto dai ragazzi delle classi terze della Scuola Media Vida

 

Istituto Comprensivo Centro Storico- Alba, in collaborazione con associazione Padre Beato Giuseppe Girotti

 

Info: Renato Vai, 338-5622121

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *