Alba: il Sindaco Maurizio Marello ha ricevuto nel suo ufficio in Comune il neo Vice Ministro della Giustizia Enrico Costa

Marello Costa_GDivino_2Oggi, lunedì 17 marzo il Sindaco di Alba Maurizio Marello ha ricevuto nel suo ufficio in Comune il neo Vice Ministro della Giustizia Enrico Costa. Durante l’incontro si è parlato dei lotti albesi dell’Autostrada Asti – Cuneo e della riforma giudiziaria che ha portato all’accorpamento del tribunale di Alba con quello di Asti e alla possibile chiusura che potrebbe avvenire il 16 giugno prossimo.

«Sul tribunale veniamo da due anni di battaglie  – ha spiegato il Sindaco Marello– perché riteniamo di essere stati  ingiuste vittime di razionalizzazioni che da altre parti era giusto fare mentre qui sono state particolarmente severe. Non vogliamo più essere illusi com’ è stato fatto in passato. Vogliamo intavolare un discorso con il nuovo esecutivo, con il nuovo Ministro della Giustizia Andrea Orlando, con il   Vice Ministro Enrico Costa che ha un ruolo importante e conosce bene il nostro territorio in modo da riaprire un dialogo che possa portare alla sopravvivenza del nostro palazzo di giustizia. In passato siamo già stati ascoltati dalla Commissione Giustizia e l’incontro di oggi è l’inizio di un confronto istituzionale come quello che avremo a Roma nei prossimi giorni con l’onorevole Costa e con il neo Ministro Orlando».

«La riforma giudiziaria è stata fatta dai governi precedenti – ha dichiarato il  Vice Ministro Costa– e rimane questa. Noi ora dobbiamo verificare le criticità che saranno valutate in sede politica che dovrà stabilire come affrontarle e come risolverle. Vi sono alcuni casi in cui la razionalizzazione non dà i frutti auspicati dai provvedimenti e quindi con i dati valuteremo».

Per quanto riguarda la riforma giudiziaria, il Sindaco Marello incontrerà a Roma venerdì 21 nel pomeriggio il Ministro Andrea Orlando. Mentre per i lotti albesi dell’Autostrada Asti-Cuneo, giovedì 20 marzo sempre a Roma il Sindaco incontrerà il Direttore Generale del Ministero delle Infrastrutture, insieme a Enrico Costa.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.