Alba: il Comune ha salutato Dina Destefanis, in pensione dopo il lavoro in municipio dal 1976

Con una bellissima festa, il Comune di Alba ha salutato Dina Destefanis, in pensione dopo il lavoro in municipio dall’1 febbraio del 1976.

Dina Destefanis ha iniziato la sua carriera accanto a Giulio Parusso allora capo dell’ufficio stampa. Passando poi alla segreteria del sindaco, ha seguito i primi cittadini Gian Giacomo Toppino, Tomaso Zanoletti, Enzo Demaria, Giuseppe Rosetto e l’attuale Sindaco Maurizio Marello.

Discreta, efficiente, professionale, solare, così è stata descritta dai sindaci e dai colleghi che hanno voluto salutarla calorosamente mercoledì 4 febbraio nella sala della Resistenza del Palazzo comunale.

«In Comune – ha affermato il Sindaco Maurizio Marello  – ogni ruolo è importante ma è indubbio che lavorare nella segreteria del sindaco, per tutta una serie di ragioni, esige una particolare professionalità e la nostra segreteria composta da Dina e da Clara ha avuto in questi anni queste caratteristiche. Di Dina abbiamo apprezzato la disponibilità costante, la riservatezza, la solarità, la cordialità che credo siano sempre state condivise da tutti, dai colleghi, dai sindaci ma anche dai consiglieri comunali, dagli assessori, dai direttori generali. La buona amministrazione che Alba ha sempre avuto è legata a coloro che l’hanno amministrata politicamente ma anche e soprattutto da una macchina amministrativa ben guidata da persone che come Dina hanno messo l’anima e tutte le loro capacità. Per questo ti ringrazio Dina».

«Mi fa piacere essere qui – ha dichiarato l’ex Sindaco Tomaso Zanoletti – e ringrazio il sindaco Marello per avermi invitato. Sono stato il sindaco che Dina ha dovuto sopportare più a lungo, quindi ho qualche titolo per dire che Dina con la sua pazienza, efficienza, discrezione, può essere il paradigma della segretaria perfetta».

Festa Dina_GDivino_3

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.