Alba: i Sindaci di Alba, Bra, Langhe e Roero in presidio silenzioso per il Tribunale davanti al monumento che il Governo Italiano donò alla città nel 1949

TribunaleSanDomenico_GDivino_1

Venerdì 20 settembre i Sindaci di Alba, Bra, Langhe e Roero capitanati dal Sindaco di Alba Maurizio Marello insieme ai membri del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e al suo Presidente Gian Carlo Bongioanni, accanto ai vertici A.C.A. (Associazione Commercianti Albesi), al Consigliere regionale Giovanni Negro, all’avvocato Ettore Paganelli e a tanti altri si sono ritrovati nella chiesa di San Domenico di Alba per un presidio silenzioso davanti al monumento che il Governo Italiano donò alla città nel 1949 per onorare la memoria dei tanti caduti per la libertà durante la Resistenza.

Un presidio silenzioso a sostegno delle iniziative in difesa del Tribunale di Alba accompagnato da un cartellone con su scritto: La democrazia partecipata che tanti giovani combattendo e morendo hanno sognato meritando alla Città di Alba la Medaglia d’oro al Valor militare è proprio quella che si è realizzata in questi giorni con la soppressione del Tribunale di Alba? Sostando in silenzio davanti a questo monumento che lo Stato donò alla Città per il sacrificio di tanti figli di queste terre, rinnoviamo l’impegno ad operare ancora tenacemente e lealmente perché la democrazia fortemente partecipata determini migliori e più giuste condizioni per la nostra comunità”.

TribunaleSanDomenico_GDivino_2

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.