Alba: Grande “Festa della Premiazione” alla Scuola Enologica

Il Sindaco Maurizio Marello:

«Questo polo formativo ha un’importanza fondamentale per la nostra città e per la nostra economia».

Il ministro Francesco Profumo:

«Nel settore enologico – agroalimentare avete identificato un percorso che ha creato ricchezza e lavoro. Dovete procedere su questa linea e creare una filiera formativa completa».

 Premiazione Enologica 2012_1

Grande “Festa della Premiazione” nell’Aula Magna “Giovanni Dalmasso” della Scuola Enologica (Istituto Superiore Umberto I) di Alba  sabato 22 dicembre per la consegna delle borse di studio e dei premi di diploma. Una grande cerimonia con la chiusura del Ministro della Pubblica  Istruzione Francesco Profumo.

Prima, diversi interventi, tra i quali anche quello del Sindaco di Alba Maurizio Marello. «Questo polo formativo  ha un’importanza fondamentale per la nostra città e per la nostra economia legata al mondo vinicolo e alla viticultura. Nonostante ciò, purtroppo, negli ultimi anni abbiamo dovuto difendere l’autonomia di questo istituto minacciata dalla pianificazione scolastica provinciale. Quest’anno, poi, abbiamo lottato per evitare la chiusura della sede di Grinzane Cavour  dove si lavora sui vigneti per il Barolo. Oggi, di fronte al disimpegno della Provincia siamo qui a lottare per continuare ad avere ad Alba la sede staccata della  Facoltà di Agraria dell’Università di Torino con i corsi  di Viticultura ed Enologia. L’Enologica è un bene di tutti e quindi tutte le istituzioni a tutti i livelli, comunale, provinciale, etc. devono lavorare per far crescere questa scuola di qualità perché ha sempre avuto insegnanti di alta professionalità».

Apprezzamenti alla Scuola Enologica albese anche dal Ministro dell’Istruzione: «La strada che voi avete intrapreso –  ha affermato il Ministro Profumo –  è quella corretta. Attraverso la specializzazione nel settore enologico – agroalimentare avete identificato un percorso di grande valore che ha creato ricchezza, possibilità di lavoro, una filiera che parte dalla scuola ed arriva a noi. Su questa linea dovete procedere e creare una filiera formativa completa. Oggi avete un istituto superiore, l’Università, il sesto anno di specializzazione. Manca un corso denominato istituto tecnico superiore. E’ un percorso tecnico parallelo all’Università. L’attivazione di un its nel settore agro alimentare è prevista da un bando della Regione Piemonte. Voi avete le carte in regola per partecipare al bando. E’ un percorso biennale gestito da una fondazione autonoma a cui partecipano un istituto superiore, gli enti locali, le associazioni degli imprenditori, le aziende e l’università con obiettivo di creare professionisti che abbiano uno sbocco diretto nel mondo del lavoro».

Così, il Ministro davanti al Dirigente Scolastico dell’Istituto Renato Parisio, al vice presidente della provincia Giuseppe Rossetto e ad altre personalità del mondo scolastico, politico, istituzionale, imprenditoriale dopo la cerimonia di premiazione con la consegna dei seguenti riconoscimenti:

Premi di Diploma: Premio Diageo da 2.000 euro a Simone Fiorino (val. 100/100); Premio Az. Agricola La Madonnina – Comm. Fiorenzo Revello dal 1.000 euro a Alessandro Olivero (val. 100/100); Premio Senatore Arturo Marescalchi – Consorzio Tutela dell’Asti da 500 euro a Anna Munì (val. 98/100); Premio Mgm – Mondo del Vino di Priocca da 500 euro a Mattia Artusio (val. 97/100); Premi Onav – Delegazione di Cuneo da 250 euro l’uno a Paola Bocchino (val. 96/100) e Paolo Bianco (val. 92/100).

Premi di studio: Premi Associazione Amici di Andrea da 600 euro l’uno a Alessandro Badellino (media in chimica 8.09) e Emanuele Bodda (media in chimica 7.82). Premio Renato Ratti da 550 euro a Riccardo Molinari (voto di enologia 8); Premi Mgm Mondo del Vino da 500 euro l’uno a Pietro Marchisio (media 7.64) e Luca Poggio (media 7.64); Premio senatore Arturo Marescalchi e dottor Umberto Marescalchi – Consorzio Tutela dell’Asti da 500 euro a Luca Allerino (media 9.08); Premio Mirafiore & Fontanafredda da 500 euro a Gabriele Bignante (media 8.75); Premi Fondazione Ordine dei Cavalieri di San Michele da 500 euro l’uno a Andrea Gentile (media 8.54) e Luana Virano (media 7.27); Premio Umberto Pira da 300 euro a Matteo Ramello (media 8.33); Premio Ing. Morra da 100 euro a Davide Mortara (media 8.25); Premio enot. Giuseppe Asnaghi da 100 euro a Mattia Rivetti (media 7.36); Premi Conte Umberto Govone da 100 euro l’uno a Enrico Pezzuto (media 8.25), Francesco Tibaldi (media 8.08), Matteo Riolfo (media 8.08), Pietro Parato (media 8.0), Michele Viglione (media 8.0); Premio Enrico Boasso da 100 euro a Lorenzo Coraglia.

Premiazione Enologica 2012_2

Questi i vincitori selezionati tra gli studenti dalla commissione composta dai professori Giorgio Varagnolo, Enzo Cagnasso e Francesco Vezza.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *