Alba: grande emozione per 81 coppie alla cerimonia delle nozze d’oro

«Trovarci insieme oggi significa anche ringraziarvi per la bella lezione di vita che quotidianamente ci date»

 Nozze oro 2013_3

Domenica 23 giugno  nella Chiesa di San Domenico ad Alba una bella festa per le nozze d’oro di 81 coppie che hanno accolto l’invito dell’Amministrazione comunale a celebrare insieme un momento benaugurale dedicato agli sposi che quest’anno festeggiano i cinquant’anni di matrimonio.

Le coppie sposate nel 1963 hanno ricevuto con gioia e grande emozione gli auguri del sindaco Maurizio Marello alla festa organizzata già in altre zone d’Italia e voluta quest’anno anche dall’Amministrazione albese.

«Crediamo sia significativo – ha spiegato il sindaco Marello ai presenti – fare gli auguri, congratularsi e dire una parola di ringraziamento a tutte quelle coppie che hanno trascorso  un lungo periodo insieme, hanno costruito una famiglia, hanno lavorato nella nostra città e  oggi magari fanno anche i nonni dando una mano a noi figli. Insomma, siete stati tra i protagonisti della storia di Alba dal dopoguerra in poi. Quindi, ci sembrava bello poter avere un momento molto semplice di festa insieme a voi e ai vostri familiari e farlo in questa cornice molto significativa. Non abbiamo fatto la celebrazione eucaristica perché quest’anno molte parrocchie l’hanno già prevista. Questa è una celebrazione civile anche se fatta in una chiesa consacrata. Quest’anno, nella nostra città, 153 coppie festeggiano le nozze d’oro. Nel 1963 sono stati celebrati 237 matrimoni tutti rigorosamente religiosi. Sono davvero tanti perché allora Alba non contava la popolazione di oggi. C’erano circa 20 mila abitanti. Nel 1957 erano poco più di 13 mila. Dal ’57 in poi, la popolazione comincia a crescere di 1.000 abitanti all’anno grazie al boom economico, all’immigrazione dal sud e da altre parti d’Italia. Nel 1973 la nostra città tocca il picco demografico di circa 33 mila residenti. Non siamo mai stati così tanti. Oggi siamo 31.676.  Nel 2011 ci sono stati  96 matrimoni in tutto: 63 nelle parrocchie e 33 in municipio. Nel 2012 i matrimoni sono stati 88:  43 civili  e 45 religiosi. Le cose sono decisamente cambiate in questi cinquant’anni. Il numero di matrimoni si è ridotto di un terzo. Questo denota com’è cambiato il sociale ma anche il territorio grazie anche a voi che avete lavorato sodo. Oggi questo incontro è anche un momento per  trarre incoraggiamento dalla vostra esperienza di vita e dal vostro esempio. Coraggio a non arrenderci, a fare sacrifici, a fare un cammino come il vostro magari non sempre bello ma fatto di alti e bassi. Trovarci insieme oggi significa anche ringraziarvi per la bella lezione di vita che quotidianamente ci date».

Dopo l’intervento, il sindaco Marello insieme al vice sindaco Leopoldo Fogliono ha fatto gli auguri singolarmente alle coppie omaggiandole con una stampa de “Il matrimonio della Vergine” tratto dalla predella della pala d’altare della Sacra Famiglia con Sant’Anna e San Giovannino opera  dipinta tra il 1510 ed il 1520 da un pittore piemontese, forse della cerchia del Macrino ed oggi esposta nella sala consigliare del Palazzo comunale di Alba.

Dopo gli auguri e la foto di gruppo, la festa è proseguita con un sobrio rinfresco nel Teatro sociale “G. Busca” dove molte coppie hanno ringraziato il sindaco, il vicesindaco e gli   assessori Olindo Cervella e Luigi Garassino per l’inatteso e gradito festeggiamento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *