Alba: Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con diverse iniziative di sensibilizzazione

 

 

Anche quest’anno l’Amministrazione comunale di Alba, attraverso l’assessore alle Pari Opportunità Rosanna Martini, nell’ambito delle attività della Rete Territoriale a tutela delle donne vittime di violenza e dei loro bambini ha programmato una serie di iniziative atte a sensibilizzare i giovani e la cittadinanza, in occasione del 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

 

Per coinvolgere su queste riflessioni i giovani studenti della città, venerdì 23 novembre, nel Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra”, lo spettacolo “Stai al tuo posto Eva” di Sergio Buffa, con Alberto Barbi e Margherita Piubelli per la regia di Alessio Bertoli. Due repliche, una alle ore 9.00 ed un’altra alle 11.30, per due gruppi di studenti ad assistere allo spettacolo “dichiaratamente maschilista come manifesto per una campagna antiviolenza sulle donne”, a cui seguirà un dibattito/confronto tra i protagonisti  ed il Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe e Roero e le Forze dell’Ordine in rappresentanza della locale Rete Antiviolenza.

 

Inoltre, ripartirà la campagna informativa dellaRete territoriale a tutela delle donne vittime di violenza e dei loro bambini” che coinvolge tutti i servizi e le associazioni del territorio, con l’obiettivo di affrontare questo fenomeno in modo integrato, con la distribuzione capillare delle brochure con tutte le informazioni ed i numeri telefonici utili da chiamare in caso di necessità. Grazie alla collaborazione della Confartigianato Cuneo – zona di Alba, anche quest’anno, saranno coinvolti, in quest’azione di sensibilizzazione, estetiste e parrucchieri, proseguendo così la collaborazione già avviata nel 2017.

Il più, Alba aderirà alla campagna Posto occupato: un’iniziativa, nata sul web, con lo scopo di mantenere alta l’attenzione nei confronti di un fenomeno, la violenza sulle donne, che si configura sempre più come una piaga sociale ormai oltre il limite dell’emergenza.

“Posto occupato è un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza: ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società.

Per Alba, in accordo con il gestore Consorzio Grandabus, il posto sarà occupato, su tutte le linee del trasporto pubblico urbano nei giorni 23 e 24 novembre.

 

Inoltre l’Associazione Mai + Sole colorerà dirosso Piazza Duomo dalle ore 15.00 alle ore 18.00 di sabato 24 novembre per dire “Stop alla Violenza”.

 

«La violenza quotidiana contro le donne – dichiara l’Assessore comunale alle Pari Opportunità Rosanna Martini – è un fenomeno che ha diverse forme e modalità e non accenna ad arginarsi. Per questo come Amministrazione stiamo facendo un lavoro molto serrato di sensibilizzazione verso i giovani affinché crescano sviluppando una coscienza e modi di agire lontani da ogni forma di aggressività. Molto intenso è anche il lavoro della “Rete territoriale a tutela delle donne vittime di violenza e dei loro bambini” con numerose iniziative e progetti atti a contrastare il fenomeno della violenza. I diversi attori stanno lavorando in sinergia, promuovendo anche corsi di formazione specifici per gli operatori dei servizi che seguono persone con problemi di violenza».

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *