Alba: il forte vento ha impedito la tradizionale fiaccolata di Treiso. lncontro riflessione nel salone polifunzionale

Ieri, martedì 25 aprile, il fortissimo vento a Treiso ha impedito la tradizionale fiaccolata fino al pilone votivo dei Canta e l’incontro riflessione previsto alla cappella in memoria dei partigiani caduti nei territori di Treiso, Barbaresco e Trezzo Tinella si è svolto nel salone polifunzionale attiguo alla piazza centrale di Treiso. Qui è stato ricordato il sacrificio dei tre fratelli Ambrogio, simbolo dei partigiani delle Langhe caduti per la Libertà.

 

«E’ giusto proseguire incessantemente ha dichiarato il Sindaco Maurizio Marello – nel ricordo dei singoli episodi resistenziali perché attraverso essi noi trasmettiamo la memoria e riusciamo a rendere consapevoli le nuove generazioni di quello che realmente è stata la Resistenza. Stasera noi abbiamo potuto scegliere di non affrontare il forte vento. I partigiani non hanno potuto scegliere il duro inverno del 1944. La Liberazione doveva arrivare prima. Il tentativo fatto su Alba con i 23 giorni la diceva lunga della forza che sentivano dopo i primi mesi di lotta. Tuttavia non avevano considerato l’inverno del 1944 che congelò il processo di Liberazione. Fu drammatico rimanere fermi sulle colline ad aspettare anche gli alleati, mentre repubblichini e tedeschi si erano ringalluzziti. Nonostante ciò, la capacità di resistere dei nostri partigiani e della popolazione portò al 15 aprile del 1945, anteprima della presa di Alba, e dieci giorni alla Liberazione. Fu un periodo unico della nostra storia capace di generare un paese nuovo con una Costituzione, un apparato democratico, una storia di libertà e di pace per 72 anni. Oggi la sfida è mantenere attuale questa memoria. I testimoni sono pochi. Salutiamo il partigiano Angelo Racca che andremo a trovare fra pochi giorni con il Presidente dell’A.n.p.i. di Alba Enzo Demaria».

 

La cerimonia coordinata dall’Assessore alla Cultura del Comune di Alba Fabio Tripaldi è iniziata con l’Inno di Mameli e la benedizione del parroco di Treiso. Poi, i bambini della scuola elementare di Treiso hanno ricordato i partigiani che hanno sacrificato la propria vita per la libertà.

Durante la serata il Sindaco di Treiso Lorenzo Meinardi ha ricordato il cantautore Gianmaria Testa, la sua costante presenza ed i suoi concerti dopo la fiaccolata negli anni precedenti alla sua scomparsa nel 2016.

 

Prima, la sorella dell’artista, Silvia Testa, ha letto una lettera scritta dal comandante Paolo Farinetti ricordando i fratelli Ambrogio.

 

Alla serata hanno partecipato anche gli assessori del Comune di Alba Anna Chiara Cavallotto, Massimo Scavino, Luigi Garassino ed Alberto Gatto.

Oltre ad Alba e Treiso, presenti anche i gonfaloni dei comuni di Barbaresco e Neive ed il Sindaco di Monticello d’Alba Silvio Artusio Gomba.

 

L’evento è stato organizzato nell’ambito della manifestazione “Resistenze”.

Di seguito i prossimi appuntamenti:

 

 

26 APRILE

Ore 20.45

Teatro Chiesa N.S. della Moretta

“Alcuni scelgono di combattere”

Gli alunni delle scuole medie del centro storico albese presentano i cortometraggi da loro realizzati: Passeur, intervista a Elia Somenzi partigiano e Per resistere ci vuole coraggio: Beata Teresa Bracco.

A cura dell’Associazione Padre Girotti.

 

27 APRILE

Ore 20.45

Centro culturale San Giuseppe

“Educazione alla Libertà. Educazione alla pace”

I giovani protagonisti, oggi come allora, nella costruzione di un mondo migliore. Con Enzo Demaria, Mario Sica, Tonino Buccolo, George Sa’Adeh (Capo Scout palestinese), Michael Yosef Sierra (Capo Scout israeliano) modera l’incontro Cristina Borgogno.

A cura di: Associazione Aquiloni, Comitato Centenario Scoutismo Albese,

Coordinamento Gruppi Scout Diocesani.

 

29 APRILE

Ore 9.30

Atrio Liceo Classico

Prima della premiazione del Certame fenogliano verrà inaugurato il bassorilievo raffigurante Beppe Fenoglio. L’opera è stata realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico sotto

la guida della prof.ssa Marina Pepino

A cura del Liceo Classico Govone.

 

5 MAGGIO

Ore 21.00

Sala Beppe Fenoglio

“Strade delle memorie partigiane n°7”

Si conclude la raccolta di percorsi partigiani dedicati a Langhe e Roero curati dall’ANPI sezione di Alba. Il volume 7 è interamente dedicato al racconto dei luoghi della memoria presenti in città.

La presentazione spettacolo è a cura di Barbara Borra.

A cura dell’ANPI sezione di Alba.

 

17 MAGGIO

Libreria La Torre

Ore 21.00

“Omaggio a Claudio Pavone”

Un doveroso omaggio al professore Claudio Pavone, partigiano e soprattutto storico della Resistenza italiana che ha contribuito ad arricchire con le sue pubblicazioni. Interverrà Chiara Colombini.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.