Alba: firmata la convenzione con l’Associazione Nazionale Carabinieri che avrà sede in corso Enotria e svolgerà controllo e prevenzione sul territorio comunale

«Con la sede abbiamo voluto legare la presenza dell’Associazione alla città con l’esigenza di garantire un clima di maggior sicurezza, soprattutto nelle aree più frequentate dalle famiglie, dai giovani, dagli anziani e dai bambini».

Giovedì 10 aprile nella sala della Resistenza  del palazzo comunale de Alba, il Sindaco Maurizio Marello e il Presidente del Nucleo di Protezione Civile di Cuneo – Associazione Nazionale Carabinieri di Alba Giovanni Guiducci hanno firmato la convenzione per la concessione d’uso dei locali comunali ex sede delle scuole in corso Enotria 6, diventati ora sede del Nucleo e contestualmente l’impegno dell’Associazione di svolgere servizi di volontariato, controllo e prevenzione a tutela della collettività su tutto il territorio cittadino frazioni incluse.

Lo scopo è fare da deterrente e prevenire cattive pratiche come l’abbandono dei rifiuti, atti vandalici su edifici pubblici, culturali e religiosi segnalando alle varie competenze situazioni di rischio e pericolo per la collettività.

Con l’accordo l’Associazione si impegna a garantire la presenza dei volontari nei percorsi dedicati alle attività sportive come, ad esempio, la pista ciclabile del parco Tanaro; essere riferimento e ascolto  per le persone in difficoltà indirizzandole verso le strutture competenti; essere supporto per gli uffici comunali, la polizia municipale e le forze dell’ordine in casi di emergenza, anche meteo.

In particolare i volontari vigileranno sui giardini vicini alla Cooperativa dei Lavoratori in corso Langhe, i giardini attigui alla parrocchia di Santa Margherita e al Centro Anziani di via Rio Misureto, il Parco Sobrino e il Centro Giovani H-Zone, i giardini di via Roma, i giardini della stazione ferroviaria, i giardini di fronte alla Cooperativa dei Lavoratori di corso Piave, via Massimo D’Azelio, il complesso “Le Terrazze”, la Casa del Volontariato in corso Europa, l’isola ecologica di via Ognissanti,  la strada sterrata che porta alla rotonda “Delle Vigne”, il parcheggio dell’ospedale, il Parco Tanaro, strada Riondello, la strada sterrata verso il lago San Biagio fino al semaforo di Scaparoni, corso Bra, piazza Savona, piazza Risorgimento, piazza Rossetti, piazza San Paolo, piazza Garibaldi.

Il Nucleo di Protezione Civile di Cuneo si è impegnato anche a svolgere attività di presidio e assistenza durante eventi e manifestazioni.

«Con l’impegno di tutti  – ha dichiarato il Sindaco Maurizio Marello – siamo riusciti a dare una sede al Nucleo di Protezione Civile di Cuneo – Associazione Nazionale Carabinieri di Alba. Grazie al lavoro che avete fatto in questi mesi è stato recuperato un edificio scolastico dismesso e in abbandono e vi ringrazio perché avete fatto un lavoro egregio trasformando il luogo diventato oggi sede per cinque associazioni. Grazie all’edificio di corso Enotria che oggi accoglie queste associazioni, grazie all’accordo fatto con l’ex sede Egea di via Vivaro, grazie alla Casa del Volontariato che già ospitava diverse associazioni, siamo  riusciti a dare una sede alle diverse associazioni che ne avevano bisogno. Questa sede è anche un riconoscimento al lavoro prezioso e professionale che fate come volontari. Accanto alla sede abbiamo voluto legare la vostra presenza alla città con l’esigenza di garantire un clima di sicurezza, soprattutto nelle aree più frequentate dalle famiglie, dai giovani, dagli anziani, dai bambini e allo stesso tempo avere qualche occhio per mantenere il decoro della città contro gli atti vandalici che poi hanno dei costi per il ripristino. »

 «L’iniziativa è legata al progetto “Osservare  e Riferire” – ha spiegato il Presidente del Nucleo di Protezione Civile di Cuneo – Associazione Nazionale Carabinieri di Alba Giovanni Guiducci –  e sarà una presenza accanto ai cittadini non solo nel centro ma anche nelle frazioni».

Alla firma hanno partecipato anche l’Assessore alla Protezione civile Paolo Minuto e l’Assessore alle Politiche sociali Luigi Garassino.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *