Alba: dal 10 novembre è possibile registrare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti nell’Ufficio Anagrafe del Comune

Da martedì 10 novembre 2015 nell’ufficio Anagrafe del Comune di Alba è possibile registrare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti attraverso la interconnessione con il Sistema Informativo Trapianti (SIT).

Il Comune di Alba ha attivato il servizio di registrazione legato al progetto “Una scelta in Comune” seguendo l’attuazione della legge del 9/8/2013, n° 98, con il Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di organi e tessuti (CRP) e il Centro Nazionale Trapianti.

A tal fine, il personale dell’Ufficio Anagrafe comunale è stato formato ad hoc attraverso un corso specifico tenuto dal Dottor Raffaele Potenza e dalla Dottoressa Anna Guermani del Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti – Piemonte A.O. Città della Salute e della Scienza di Torino – P.O. Molinette, nel settembre scorso in sala della Resistenza.

 

In pratica, la registrazione delle volontà si svolgerà secondo le seguenti modalità:

  1. al cittadino maggiorenne che si reca negli uffici dell’anagrafe per il rilascio/rinnovo della carta di identità sarà chiesto se desidera dichiarare la propria posizione rispetto alla donazione dei propri organi dopo la morte;
  2. il cittadino potrà decidere liberamente se rilasciare o meno una dichiarazione;
  3. in caso affermativo gli sarà consegnato un modulo sul quale dichiarerà la propria posizione;
  4. l’operatore inserirà tale posizione sulla maschera informatica predisposta e stamperà due ricevute, una delle quali verrà consegnata al cittadino che potrà in tal modo controllare la correttezza dei dati inseriti;
  5. la posizione del cittadino verrà trasmessa al SIT;
  6. il modulo compilato dal cittadino e la seconda copia della ricevuta saranno conservati negli uffici dell’anagrafe. «Attraverso questo servizio – dichiara l’Assessore comunale ai Servizi demografici Rosanna Martinidiamo l’opportunità ai cittadini di esprimere questa volontà attraverso un collegamento diretto con il Sistema Informativo Trapianti. Donare gli organi alla fine della propria vita significa salvare un altro essere umano oppure dare l’opportunità di un’esistenza migliore a chi è in difficoltà fisiche. Rivolgo un ringraziamento particolare al Dottor Raffaele Potenza e alla Dottoressa Anna Guermani per aver trasmesso al personale comunale sensibilità sull’argomento con grande professionalità e umanità».
  7. La posizione in merito alla donazione dei propri organi e tessuti dopo la morte si può manifestare con le seguenti modalità:       iscrizione al Sistema Informativo Trapianti tramite l’iscrizione all’AIDO;       mediante testamento olografo custodito tra i propri documenti.           compilando il tesserino ministeriale o regionale e custodendolo tra i propri documenti ;    iscrizione al Sistema Informativo Trapianti tramite gli uffici dell’ASL e dell’anagrafe;

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *