Alba: contributi per famiglie ed imprese penalizzate dalla Tassa Rifiuti (Tari)

L’Amministrazione comunale di Alba ha stanziato dei contributi per famiglie ed imprese penalizzate dalla Tassa Rifiuti (Tari).

 

Per le famiglie è stata stanziata una somma di 10 mila euro. Per ottenere il rimborso bisogna avere i seguenti requisiti:

 

  1. essere residenti nel Comune di Alba;
  2. essere persone fisiche, intestatarie ai fini Tari di una sola utenza domestica relativa all’abitazione di residenza e a un massimo di 3 pertinenze;
  3. nessun componente del nucleo familiare deve essere intestatario di altre utenze domestiche TARI sia nel Comune di Alba che in altri comuni;
  4. essere in regola, alla data di presentazione della domanda per il presente bando, con i pagamenti della Tari 2014, 2015 e 2016;
  5. non aver ricevuto provvedimenti di accertamento e/o di liquidazione relativi ai medesimi tributi;
  6. non beneficiare di altre riduzioni, esenzioni, agevolazioni ovvero contributi a valere sul medesimo tributo, previste con riferimento all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE);
  7. essere in possesso di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) in corso di validità, a cui corrisponderanno diversi livelli di contribuzione e precisamente:

 

  1. su I.S.E.E. fino a 10 mila euro può essere riconosciuto un contributo massimo pari al 70% della Tari pagata per l’anno 2016 con riferimento alla sola componente del tributo di spettanza del Comune, al netto dell’addizionale provinciale (pari al 5%);

 

  1. su un I.S.E.E. da 10.000,01, euro fino a 15 mila euro può essere riconosciuto un contributo massimo pari al 50% della Tari pagata per l’anno 2016 con riferimento alla sola componente del tributo di spettanza del Comune, al netto dell’addizionale provinciale (pari al 5%);

 

  1. su un I.S.E.E. da 15.000,01, fino a 17 mila euro può essere riconosciuto un contributo massimo pari al 25% della Tari pagata per l’anno 2016 con riferimento alla sola componente del tributo di spettanza del Comune, al netto dell’addizionale provinciale (pari al 5%); il limite di 17 mila euro è elevato a 18 mila euro in caso di nuclei monoparentali.

 

Le domande di contributo dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente l’apposito modello allegato al bando, dal 18 ottobre al 18 novembre 2016 e devono essere consegnate:

 

– a mano, esclusivamente presso il Protocollo del Comune di Alba in piazza Risorgimento, 1 (dal martedì al venerdì 8.30-12.30 sabato 8.30-12.00 apertura pomeridiana giovedì 14.30-16.30);

 

– mediante posta elettronica certificata all’indirizzo: comune.alba@cert.legalmail.it, allegando il modulo di domanda di concessione del contributo debitamente compilato, completo di tutti gli allegati e di firma digitale oppure firma autografa scansionata (farà fede la data e l’ora di ricevimento della mail da parte del sistema).

 

I moduli per richiedere i contributi sono scaricabili dal sito internet del Comune di Alba (www.comune.alba.cn.it) e sono in distribuzione presso gli uffici Servizi Sociali del Comune in via Generale Govone n. 11. L’orario di sportello è: lunedì e martedì 08.30-12.30; mercoledì chiuso; giovedì: 8.30-16.00 (orario continuato); venerdì: 08.30-12.00. Recapiti: tel. 0173-292289, 0173-292243, 0173-292247, e-mail: servizi.sociali@comune.alba.cn.it.

 

Per le imprese è stata stanziata una somma di 7 mila euro. Possono presentare domanda:

 

persone giuridiche, intestatarie di utenze non domestiche ai fini Tari relative ad immobili ubicati nel Comune di Alba che:

hanno regolarmente pagato, alla data di presentazione della domanda per il presente bando, la Tarsu 2012, la Tares 2013 e la Tari 2014 – 2015 e 2016 relative a situazioni omogenee;

– non hanno ricevuto provvedimenti di accertamento relativi ai medesimi tributi.

 

Le domande di contributo dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente l’apposito modello dal 15 ottobre al 12 novembre 2016 e devono essere consegnate:

– a mano, esclusivamente, presso l’ufficio Protocollo del Comune di Alba – piazza Risorgimento, 1 (dal martedì al venerdì dalla 8.30 alle 12.30 il sabato 8.30-12.00 apertura pomeridiana giovedì 14.30-16.30);

 

– mediante posta elettronica certificata all’indirizzo: comune.alba@cert.legalmail.it, allegando il modulo di domanda di concessione del contributo debitamente compilato, completo di tutti gli allegati e firmato digitalmente (farà fede la data e l’ora di ricevimento della mail da parte del sistema).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *