Alba: continua la ricerca di un donatore di midollo per Andrea

Una maglia autografata dal capitano dell’Inter Mauro Emanuel Icardi Rivero è stata consegnata dal Sindaco di Alba Maurizio Marello e dall’Assessore comunale alle Manifestazioni Fabio Tripaldi, alla sorella di Andrea Conticelli, il ragazzo del Liceo Scientifico “Leonardo Cocito” in lotta contro la leucemia, durante la serata “Free Spirit in concerto per Match4Andrea”, sabato 14 maggio nella Chiesa di San Domenico.

 

«Ringrazio i Free Spirit per questo concerto, la Famija Albèisa che ha concesso la chiesa di San Domenico gratuitamente per questa iniziativa e l’Admo costantemente impegnata in queste battaglie – ha dichiarato il Sindaco Maurizio Marello all’evento sensibilizzazione sull’importanza della donazione di midollo osseo e degli altri organi – Rivolgo un saluto speciale ai familiari di Andrea. Con questa serata volevamo esprimere la solidarietà e la vicinanza di tutta la città ad Andrea e a tutta la sua famiglia ma anche tutto l’apprezzamento ai ragazzi del Liceo Scientifico “Leonardo Cocito” che in queste settimane si sono mobilitati per il loro compagno di scuola. È stata una mobilitazione straordinaria. Questo denota una bella positività. Dobbiamo essere orgogliosi dei nostri giovani e delle nostre scuole. Questa vicenda va ben oltre l’aspetto dell’insegnamento in senso stretto ma attiene all’insegnamento della vita, alla capacità di essere uomini e donne di buona volontà, cittadini autentici e solidali. Il tema importantissimo delle donazioni ci sta molto a cuore. Per questo abbiamo voluto sottolineare questa importanza premiando con il “Tartufo dell’anno 2015” il professor Mauro Salizzoni Direttore del Centro Trapianti di fegato dell’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino. È un tema legame tra fratelli e sorelle in grado di darsi una mano. Quindi, grazie».

 

Così il Sindaco prima del bellissimo concerto dei Free Spirit alla serata introdotta dal Dirigente scolastico del Liceo Scientifico “Leonardo Cocito” Bruno Gabetti con gli interventi del responsabile eventi di Admo Sud Piemonte Milena Bernardi e degli studenti Liceo Scientifico “Leonardo Cocito” protagonisti della mobilitazione per la ricerca di un donatore di midollo compatibile per il compagno di scuola e la partecipazione anche del Vice Sindaco Elena Di Liddo e degli assessori Anna Chiara Cavallotto ed Alberto Gatto.

 

Per sconfiggere la malattia, Andrea deve sottoporsi ad un trapianto di cellule staminali del midollo osseo. Per questo i compagni di scuola hanno lanciato una campagna su Facebook atta a trovare un donatore compatibile con il supporto dell’Admo Piemonte. Il donatore di midollo osseo deve avere dai 18 ai 35 anni ed un peso di almeno 50 chili. I primi a mettersi in fila per il test di compatibilità sono stati proprio i compagni di scuola e gli amici di Andrea coinvolgendo ragazzi da tutta Italia fino ad arrivare alle attuali 2.500 persone tipizzate. Non basta perché solo un midollo su 100 mila è compatibile, quindi serve ancora aiuto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *