Alba: consegnato alle scuole il manuale didattico “Joy of moving”

Venerdì 15 aprile la sala della Resistenza del Palazzo comunale di Alba ha ospitato la consegna alle scuole materne e primarie della città del manuale didattico “Joy of moving” a cura di Caterina Pesce, Rosalba Marchetti, Anna Motta, Mario Bellucci, (Calzetti & Mariucci Editori, 2015).

 

Il volume è frutto del progetto scientifico orientato alla definizione di un metodo didattico che promuova corretti stili di vita, concordato attraverso la convezione tra l’ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, il Consiglio Regionale del Piemonte, il Comitato Regionale CONI Piemonte, il Comune di Alba e la Soremartec Italia del Gruppo Ferrero.

 

Il nuovo metodo educativo sperimentato negli ultimi tre anni all’interno del Village Kinder+Sport, nel centro sportivo comunale del quartiere Piave con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo del bambino e del cittadino di domani viene diffuso ora nelle scuole materne e primarie del territorio albese attraverso la distribuzione del manuale e la collaborazione degli insegnanti di educazione fisica “Joy of Moving” del Village all’interno delle classi prime, seconde e terze di tutte le scuole primarie di Alba, per supportare lo svolgimento dell’attività motoria prevista dal programma scolastico.

 

Le attività si concluderanno a fine maggio 2016, quando saranno effettuate le valutazioni di efficacia e di gradimento in base alle quali le istituzioni e gli enti promotori valuteranno le soluzioni ottimali per la prosecuzione del progetto di ricerca nei prossimi due anni scolastici su tematiche innovative.

 

Alla consegna del manuale “Joy of moving” in Comune hanno fatto gli onori di casa il Vice Sindaco ed Assessore all’Istruzione Elena Di Liddo insieme al Consigliere comunale delegato allo Sport Claudio Tibaldi.

 

«Come Amministrazione – ha sottolineato il Vice Sindaco ed Assessore all’Istruzione Elena Di Liddoci fa piacere che le scuole albesi abbiano avuto questa opportunità. Siamo orgogliosi di avere questa realtà in città. Siamo in attesa di un riconoscimento ulteriore a questo metodo. Vederlo inserito nei programmi scolastici ministeriali è un sogno che auspichiamo possa concretizzarsi presto».

 

«Rendere disponibile alle scuole del territorio questo nuovo metodo – ha spiegato il Consigliere comunale delegato allo Sport Claudio Tibaldicredo rientri nella generosità che un’azienda come la Ferrero ha sempre dimostrato non solo al nostro territorio ma sicuramente anche ad esso. Per un’amministrazione come la nostra orientata ed impegnata allo sviluppo della pratica sportiva non solo ma soprattutto verso i più giovani questo progetto si innesta perfettamente e diventa una delle colonne portanti nella diffusione di uno stile di vita dinamico orientato al piacere del movimento».

«E’ un sogno che finalmente è diventato realtà – ha dichiarato il delegato Coni della Provincia di Cuneo Marcello Strizzie si è realizzato grazie alla collaborazione di tutti. Gli insegnanti ed i bambini delle scuole sono stati conquistati da questo nuovo metodo. Tutto è nato grazie alla Ferrero sempre alla ricerca di nuove esperienze che abbiamo convogliato alla direzione scolastica della Regione Piemonte».

«La Ferrero aveva già il progetto Kinder+Sport con cui finanziava manifestazioni agonistiche varie – ha ricordato il responsabile Kinder+Sport Gianpiero ViettoPoi qualche anno fa è emersa l’idea di creare un’iniziativa che portasse i bambini a capire l’importanza di divertirsi e muoversi. A quel punto si è fatto con basi scientifiche per un progetto a 360 gradi».

All’incontro hanno partecipato il dirigente dell’Istituto comprensivo Quartiere “Mussotto e sinistra Tanaro” Alberto Galvagno ed il dirigente dell’Istituto comprensivo Quartiere “Piave-San Cassiano” Michele Cauda accanto ad alcuni formatori del progetto  “Joy of moving”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *