Alba: il Comune fa largo alla Fondazione Nuovo Ospedale sugli “Interventi Faro” e promuove la donazione del 5X1000 per la radioterapia

 

Il Comune di Alba e altri 52 Comuni di Langhe e Roero hanno rinunciato e girato alla Fondazione Nuovo Ospedale Alba – Bra onlus la possibilità  di partecipare al bando relativo agli “Interventi Faro”, i tre progetti, uno per ciascuna area (albese, cuneese e monregalese), che la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo  sosterrà con 2 milioni di euro cadauno nel quadriennio 2017-2020.

 

 

La Fondazione Nuovo Ospedale Alba – Bra potrà concorrere così con il progetto per la realizzazione del servizio di radioterapia nel nuovo ospedale in costruzione a Verduno. La presentazione delle domande è scaduta il 31 marzo scorso. La Fondazione Crc ora selezionerà i tre progetti idonei tra quelli pervenuti.

 

 

 

«Il progetto relativo al servizio di radioterapia all’interno dell’ospedale di Verduno – ha spiegato il Sindaco di Alba Maurizio Marellocomunicando l’iniziativa in Consiglio comunale venerdì 31 marzo – è un progetto straordinario per il territorio. Perciò, il Comune ha deciso di non presentare un progetto proprio ma di aderire all’iniziativa della Fondazione Nuovo Ospedale. Il servizio attualmente non c’è né ad Alba, né a Bra. I beneficiari saranno i 171 mila abitanti del territorio dell’Asl CN2. Oltre a ciò, come Sindaci abbiamo anche deciso di sostenere e promuovere la donazione del 5×1000 per la radioterapia. Il progetto è molto importante e quindi è giusto che ognuno faccia la propria parte».

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.