Alba: alla scuola media del Mussotto è arrivato il premio assegnato nell’ambito di “Comuni Fioriti”

Sabato 3 dicembre nella scuola media di frazione Mussotto ad Alba, l’Asproflor, con il Vice Presidente Franco Colombano, ha consegnato all’Istituto Comprensivo Alba Quartiere Mussotto e Sinistra Tanaro il premio “Bayer” assegnato nell’ambito della rassegna “Comuni Fioriti” per il progetto “Dal Seme alla Tavola – esperienza di serra didattica” per far comprendere ai bambini l’importanza di una sana alimentazione possibile attraverso il rispetto della natura e dell’ambiente.

 

Alla consegna ha partecipato l’Amministrazione comunale con il Sindaco Maurizio Marello, il Vice Sindaco Elena Di Liddo, l’Assessore ai Lavori pubblici Alberto Gatto, il Consigliere Claudio Tibaldi ed il dipendente dell’Ufficio Tecnico comunale, l’architetto Flavio Porro.

 

Il premio era stato conferito alla scuola, domenica 13 novembre durante la cerimonia all’interno della Fiera dell’Agricoltura “Eima International 2016” di Bologna. Ora la consegna materiale dei prodotti vivaistici insieme ad attrezzi utili per la coltivazione, agli alunni accanto al dirigente scolastico Alberto Galvagno, alla professoressa Vera Marolo responsabile del progetto, al professor Giuseppe D’Amico ex insegnante di matematica dell’istituto che continua a seguire volontariamente il progetto e al professor Angelo Bevione insegnate di matematica a Montà ma che collabora attivamente al progetto della scuola del Mussotto.

 

«Mi complimento per questa iniziativa che vi ha portato questo premio – ha dichiarato il Sindaco Maurizio MarelloL’Istituto Comprensivo Alba Quartiere Mussotto e Sinistra Tanaro, grazie alla determinazione del dirigente scolastico Alberto Galvagno e degli insegnati sta facendo delle cose molto importanti dal punto di vista didattico ma anche progetti innovativi come la serra e la futura biblioteca su cui si sta lavorando».

 

«Siamo davvero contenti per questo riconoscimento raggiunto dalla scuola – ha affermato il Vice Sindaco e Assessore all’Istruzione Elena Di Liddo – è una certificazione al buon lavoro della formazione albese. In particolare, l’Istituto Comprensivo Alba Quartiere Mussotto e Sinistra Tanaro sta facendo dei progetti importanti e formativi per la crescita dei nostri ragazzi e come amministratori della città non possiamo che esserne orgogliosi».

 

«Complimenti ed apprezzamenti ai ragazzi e agli insegnanti – ha commentato l’Assessore ai Lavori pubblici Alberto Gattoche credono al progetto della serra didattica. In città ci sono tante iniziative legate alla terra. Quindi, avere delle scuole che si impegnano su questo tema è importante. Il premio nasce dal legame che c’è tra il Comune e la rassegna “Comuni Fioriti” che ha assegnato 500 euro in prodotti da utilizzare durante l’anno».

 

«In questo progetto – ha spiegato il dirigente scolastico Alberto Galvagnoi ragazzi delle medie hanno accompagnato i piccoli della scuola elementare nella cura della terra. Questo è importante. Si tratta di una sorta di tutoraggio. Ringrazio l’amministrazione comunale perché collabora alle nostre iniziative. Ora stiamo lavorando ad una biblioteca all’interno della scuola in partnership con il Comune e la Biblioteca Civica “Giovanni Ferrero”. La inauguriamo a marzo e diventerà la biblioteca del quartiere Mussotto».

 

«La serra didattica in questa scuola – ha spiegato la professoressa Vera Marolo è nata 14 anni fa con il professor Giuseppe D’Amico e il professor Angelo Bevione. Quest’ultimo mi ha insegnato tutto ciò che so quando lavoravamo insieme a Montà e mi sono appassionata. Quando sono arrivata qui al Mussotto ho convinto l’amministrazione comunale a comprare la serra. È costata 500 mila lire. Oggi coltiviamo con il metodo dell’idrocoltura e dal prossimo anno con il professor Bevione abbiamo pensato al metodo dell’idrocoltura con i pannelli solari. Finché ci sarò io qui, ci sarà la serra».

 

Oltre alla serra didattica, la scuola media del Mussotto gestisce un orto urbano comunale. A lavorare sulla serra didattica sono i ragazzi delle 3 classi di seconda media. Poi, gli alunni di terza portano avanti la sperimentazione con l’orto urbano.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.