DOPO 20 ANNI PAOLO CONTE TORNA SUL PALCO DEL “G. BUSCA” Venerdì 27 ottobre alle ore 21.00

 

Venerdì 27 ottobre, alle ore 21.00, Paolo Conte calcherà il palcoscenico del Teatro Sociale “G. Busca” di Alba insieme alla sua band per un concerto unico presentato con le due sale aperte.

 

 

 

A venti anni esatti dalla riapertura del Teatro Sociale “G. Busca” avvenuta il 1° ottobre 1997 un grande concerto celebra questa importante ricorrenza: Paolo Conte, protagonista nel ’97 di uno dei primi appuntamenti del nuovo Teatro Sociale, torna ad esibirsi con un concerto visibile contemporaneamente da entrambe le sale, proprio come fece vent’anni fa. Una rara e bella occasione per ascoltare dal vivo l’autore di alcuni dei brani più belli della musica italiana come “Azzurro” e “Via con me”. Conte salirà sul palco insieme ad una straordinaria band composta da 10 elementi.

 

 

 

«Il concerto di Paolo Conte – dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Alba Fabio Tripaldi – chiude un anno di “festeggiamenti” per i venti anni del nostro teatro. Tante sono state le iniziative che sono state proposte: la  rassegna “Teatro Sport”, gli incontri con gli attori, la mostra “Un teatro di immagini” e la neonata Rassegna estiva  “Estate a Teatro” che ha visto rinascere l’arena Guido Sacerdote. Insomma, il grande evento con Paolo Conte, che ha raggiunto il sold out in prevendita, chiude un’annata ricca di festeggiamenti e contemporaneamente apre la ventunesima stagione che, dati da botteghino, sta riscuotendo molto consenso da parte del pubblico.»

 

 

 

Ad accompagnarlo in scena: Nunzio Barbieri (chitarra acustica ed elettrica), Lucio Caliendo (oboe, fagotto, percussioni e tastiere), Claudio Chiara(sax, flauto, basso e tastiere), Daniele Dall’Omo (chitarra), Daniele Di Gregorio(batteria, percussioni, marimba e piano), Luca Enipeo (chitarra), Massimo Pitzianti (fagotto, clarinetto, sax), Piergiorgio Rosso (violino), Jino Touche (basso e chitarra elettrica), Luca Velotti (sax e clarinetto).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *