Gaja: “Lasciate governare Marello”

Ti potrebbe interessare...

2 Responses

  1. Alessandro ha detto:

    concordo con le parole di Gaja.
    Sono un esempio di buon senso e di vera democrazia, quella di riconoscere la leggitimità di questo voto e di queste attribuzioni di seggi.
    Il voler fare riscorso indica invece un ostinato attacamento al potere più che un desiderio di vero servizio alla cittadinanza che è il vero spirito che si dovrebbe avere nella battaglia politica.
    Questo aspetto mi fa sempre più essere convinto dell’idea che ho maturato dell’attuale destra in Italia, e cioè di un sistema di affari e di affaristi uniti a farsi gli interessi propri e dei propri amici dicendo di fare gli interessi di tutti.

  2. Enrico Molino ha detto:

    Ho anche apprezzato molto l’intervento “controcorrente” di Mario Sandri, produttore vitivinicolo, ex consigliere comunale in forza al Pdl già pubblicato sullo scorso numero di Gazzetta. Non voglio entrare nel merito giuridico e tantomeno politico della questione elettorale albese, ma mi sembra che l’interesse collettivo primario per la nostra città sia quello di essere ben amministrata per poter superare le importanti sfide che aspettano il territorio albese (cito ad esempio l’attesissimo piano regolatore e la costruzione del nuovo ospedale). Non credo che ricorrere al Tar, sperando di ribaltare il responso dell’ufficio centrale elettorale sia un buon segnale per l’interesse collettivo sopracitato. Se poi a dirlo è un esponente della coalizione sconfitta, allora ritengo cavalleresco il suo gesto , e trovo molto pedagogica per tutti noi l’autocritica di Mario Sandri. Quante volte chiniamo il capo di fronte al vincitore, senza invidie e ruggini? Maurizio Marello piace agli albesi, lasciamolo governare con il consiglio che la democrazia ha stabilito; ne gioveranno tutti gli albesi. Non si può sempre vincere, come del resto non si può sempre perdere, in fondo è bello così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *